Commenta

Rapina a mano armata
e aggressione: due
donne in ospedale

Schermata 2014-05-09 alle 14.12.29

Nella foto, l’interno del centro estetico

VIADANA – A distanza di sei mesi da quel terribile martedì del 10 dicembre 2013, venerdì mattina intorno alle ore 9,30 si è verificata un’altra rapina a mano armata nel centro estetico viadanese “Le Nouvelle Estetique” di viale Kennedy. Stavolta, l’irruzione criminosa è aggravata dall’aggressione fisica alla titolare del negozio, Daniela Musa, 47enne originaria di Sorbolo in provincia di Parma. La donna era appena entrata nell’esercizio con una cliente, M. B., 54enne di Viadana, quando un uomo armato che era nascosto all’interno del salone l’ha aggredita alla schiena, strattonata, colpita col calcio di una pistola alla testa sottraendole la borsa con all’interno i 500 euro dell’incasso del giovedì. Nei concitati attimi della fuga il criminale ha anche urtato la cliente. Le due donne sono state trasportate al pronto soccorso da un’ambulanza del 118, partita e rientrata all’Oglio Po di Vicomoscano in codice giallo (media gravità). Sulle tracce del rapinatore, che avrebbe perso l’arma mentre si dileguava, vi sono i Carabinieri di Viadana. L’estetista ha riportato contusioni ed ematomi al capo e ad un braccio. E’ stata dimessa dopo le cure del caso: per lei una prognosi di dieci giorni.

All’epoca del primo episodio, uno sconosciuto di verosimile nazionalità italiana, mascherato con passamontagna nero e armato di pistola era entrato nel locale del centro estetico dove, minacciando la titolare, si era fatto consegnare il denaro in cassa per poi fuggire nelle vie limitrofe. Le ricerche, immediatamente attivate dal Nucleo Operativo dei Carabinieri di Viadana, non avevano consentito di rintracciare il fuggitivo. Il bottino fu 2500 euro. La differenza sostanziale è che nel dicembre scorso nessuno dei coinvolti rimasto ferito.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti