Commenta

La banda di Noceto e
la musica di Morricone
per l’addio a Severina

cavalca-funerali_ev

Nella foto la banda durante le esequie di Severina Lodi Rizzini

CASALMAGGIORE – “Ci siamo sempre benevolmente scontrati durante i nostri viaggi culturali, perché era una donna di forti convinzioni”. Così don Alberto Franzini ha ricordato, durante il funerale, la figura di Severina Lodi Rizzini in Cavalca, conosciutissima per la gestione del Cinema Teatro Zenith sulla piazza di Casalmaggiore.

“Una donna moderna e antica allo stesso momento. Moderna per la sua volontà di esser sempre presente con la sua professione che tra l’altro l’ha distinta per l’etica e i valori con i quali ha sempre proposto gli spettacoli al pubblico. E antica per le sue tradizioni umanistiche e cristiane con le quali si opponeva tenacemente alla deriva verso cui andavano i giovani” ha ricordato don Alberto “. Raccogliamo la sua eredità e a Severina riconosciamo il coraggio di aver portato avanti le sue idee come una battaglia contro il male dentro e fuori di noi”.

Dalla camera ardente (ricavata nell’atrio del cinema) sino al Duomo e anche al cimitero il feretro è stato accompagnato dalla banda musicale di Noceto. Commoventi le musiche eseguite, da Tristezza di Chopin a il Pescatore di perle e ancora Romanza di Beethoven, le due Ave Marie di Gounot e Schubert e per finire la colonna sonora di Ennio Morricone scritta per il film Nuovo Cinema Paradiso, il capolavoro di Giuseppe Tornatore che Severina avrà senza dubbio amato.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti