Commenta

Malviventi in casa
del parroco: due
intrusioni in tre mesi

ladro-parroco-galletti-ev

Nella foto, a destra don Bruno Galetti

MARTIGNANA DI PO – Per la seconda volta negli ultimi tre mesi, la residenza di don Bruno Galetti in quel di Martignana di Po è stata presa di mira da malintenzionati. Il collaboratore parrocchiale di Santo Stefano e San Leonardo a Casalmaggiore, ha dovuto contare soprattutto i danni agli infissi: il bottino dei ladri, in entrambe le ‘visite’, è stato di poco conto. Dopo un primo raid ad inizio marzo, sconosciuti si sono introdotti domenica mattina scorsa all’interno dell’abitazione martignanese di don Galetti, che in quel momento era a Casalmaggiore per la Santa Messa.

I malviventi  sono entrati scassinando e forzando una finestra e una volta dentro hanno rovistato ovunque mettendo a soqquadro le stanze della casa. Senza però trovarvi nulla: il parroco, che vive col padre, è solito non tenere denaro od oggetti di valore in casa. A mani vuote, i ladri se ne sono andati lasciando traccia del loro passaggio: rientrato a casa, il padre di don Galetti ha trovato il gran disordine e di lì a poco è scattata la denuncia ai Carabinieri della stazione di Casalmaggiore. Sul posto, per le indagini sono arrivati, per competenza territoriale, gli uomini dell’Arma di Gussola. Non mancano i sospetti e i militari sono alle prese con la caccia ai colpevoli. L’episodio riporta la memoria a quanto accaduto a pochi chilometri di distanza, presso la canonica di Gussola, ad aprile, dove un malvivente si è fatto largo mentre il sacerdote era in chiesa a dir Messa riuscendo però in questo caso a rubare le offerte dei fedeli.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERBATA

© Riproduzione riservata
Commenti