Commenta

Sabbioneta dei miracoli
Entra nei 25 itinerari
nazionali di Expo 2015

sabbioneta-expo_ev

Nella foto una delle ultime riunioni a Sabbioneta e la Galleria degli Antichi, tra i simboli della cittadina

SABBIONETA – La Piccola Atene trionfa: Sabbioneta, patrimonio dell’Unesco, finisce infatti nelle mappe e nelle cartine appositamente preparate a livello turistico per Expo 2015 a Milano. Un traguardo davvero importante: per comprenderne la portata, basterebbe analizzare il fatto che soltanto 25 sono gli itinerari che a livello nazionale saranno proposti ai visitatori di tutto il mondo.

In soldoni, se un turista si presenta a Milano e chiede di poter effettuare un tour per il nostro Paese, osservando il meglio a livello culturale e turistico, tra le varie opzioni che vengono fornite vi è anche quella che tocca Sabbioneta. Un itinerario che passa da Mantova (come ovvio, considerata la vicinanza) e poi sbocca alla Piccola Atene che, pur ridotta come numero di residenti, non ha nulla da invidiare a grandi città. Insomma la cittadina mantovana patrimonio dell’Unesco e in passato patria dei Gonzaga viene messa sullo stesso livello (a giudicare dagli itinerari realizzati) di veri e propri gioielli come Venezia, Firenze, come Paestum e la Val d’Orcia, solo per citare alcune delle mete dei percorsi già fissati.

Al risultato hanno concorso anche varie iniziative organizzate proprio a Sabbioneta: dall’incontro con l’onorevole Gianni Fava, alle “buone pressioni”, come vengono definite da ambienti vicini all’entourage culturale sabbionetano e dal Consorzio Sabionetae Excelsus, alla redazione del progetto “Sabbioneta Expo”, all’incontro con il presidente del Comitato Mantova Expo. Tutti agganci importanti, che hanno fatto la differenza: Sabbioneta realizza il suo sogno e sale sul treno dell’Expo. Inutile dire – e il fatto non stupisce – che si tratta dell’unico comune del nostro comprensorio Oglio Po a partecipare attivamente e concretamente alla prestigiosa vetrina.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti