Commenta

Giovani e musei:
il binomio piace
a Sabbioneta

sabbioneta-museo-giovani-ev

Nella foto, un momento dell’iniziativa

SABBIONETA – “I like Museo (!)” è il titolo di un progetto che il Sistema Museale Provinciale ha sviluppato in collaborazione con Cooperativa Charta e Associazione ‘Per il Parco’, con il sostegno di Fondazione Cariplo: idea di fondo, mettere i giovani in condizione di dialogare in modo propositivo e creativo con le istituzioni museali. La fase operativa è stata preceduta da una fase formativa per operatori e insegnanti, svoltasi fra novembre e dicembre 2013, e preceduta da una lezione del professor Edoardo Boncinelli, sul tema “Cos’è la vita?”. Il Museo Diffuso di Sabbioneta ha lavorato con la classe 2C dell’Istituto Superiore “E. Fermi” – Liceo Scientifico delle Scienze Applicate di Mantova, con il professor Luca Rinaldi (Disegno e Storia dell’Arte) nelle vesti di docente di riferimento. Le operatrici didattiche della locale Pro Loco, Marcella Luzzara e Alessandra Benecchi, si sono avvalse della collaborazione di Pierluigi Bonfatti Sabbioni, esperto di videomaking, e di Alan Beccari, attore. Gli studenti si sono avvicinati alla vicenda di Vespasiano Gonzaga e dell’edificazione di Sabbioneta, attraverso un video, un incontro con gli operatori, una visita guidata. Si è introdotta in loro l’idea che potessero far rivivere spazi ed edifici monumentali coi loro mezzi (emotivi e tecnologici). Tornando a Sabbioneta il 14 aprile, la 2C ha assistito alla performance di Alan Beccari, che ha recitato per loro, nel Teatro all’Antica e in Palazzo Ducale, il copione utilizzato nel corso della Notte Bianca 2008, nell’ambito delle celebrazioni per l’ingresso nel Patrimonio dell’Umanità Unesco. I ragazzi, divisi in gruppi di lavoro, ne hanno ricavato impressioni e riflessioni, registrate tramite i loro smartphones e su post-it applicati a pannelli.

L’evento conclusivo, svoltosi il 5 maggio, ha visto come protagonisti gli studenti stessi, che hanno interagito con le classi terze dell’Istituto Comprensivo di Sabbioneta. I ragazzi si sono collocati in Palazzo Giardino, Galleria, Teatro, Palazzo Ducale. Hanno illustrato gli spazi e le vicende della città attraverso power point, presentazioni dirette e giochi, invitando gli spettatori a lasciare commenti su fogli e post-it. Nel Teatro all’Antica è stato messo in scena uno spettacolo sulle vicende della costruzione del teatro stesso e sul rapporto tra Vespasiano Gonzaga e Vincenzo Scamozzi. Alle 12 dello stesso giorno tutti i gruppi si sono radunati nella Sala degli Elefanti ed è stata indetta un’assemblea dell’occupazione, durante la quale il rappresentante della 2C ha sottoposto ad approvazione nuove possibilità di utilizzo del palazzo, in un’ottica di creatività giovanile e in base a valori di integrazione. I contenuti di quest’esperienza sono stati condivisi sulla pagina Facebook del progetto, sulla quale è stato caricato un video realizzato appositamente da Pierluigi Bonfatti Sabbioni (http://youtu.be/X3DVeQwKIbk).Tutto il progetto si è svolto gratuitamente per la classe 2C e gli insegnanti, compresi i trasferimenti in pullman. L’approccio innovativo del progetto lo pone come pilota per altri territori che intendano guardare al futuro delle proprie generazioni in modo dinamico e propositivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti