Commenta

Casalmaggiore piange
la maestra elementare
Ferdinanda Boles

boles-bixio_ev

Nella foto Fernanda Boles e la zona in via Bixio in cui era residente

CASALMAGGIORE – Si è spenta a 89 anni a causa di un malore, subito soccorsa invano dalla badante nella sua abitazione di via Nino Bixio a Casalmaggiore, vicino alla palestra Marconi, nel tardo pomeriggio di lunedì: se n’è andata così Ferdinanda Boles, vedova di Renato Bernini, molto nota a Casalmaggiore per l’attività gestita assieme al marito e per il suo passato da maestra elementare.

La stessa signora Fernanda assisteva infatti il consorte che affittava sedie e palchi in giro per l’Italia, anche in manifestazioni molto importanti, come ad esempio il Cantagiro. Ma Ferdinanda Boles, prima essere una brava casalinga, era stata anche maestra elementare, attività che l’aveva portata a conoscere molte generazioni di giovani casalesi. E non sembrava essere nemmeno casuale il fatto che abitasse a pochi metri da un impianto sportivo come la palestra Marconi. Lì infatti era nata l’epopea della pallavolo casalese, prima del passaggio in Baslenga, dove tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90, con la maglia della Abd Cucine Casalmaggiore, la figlia di Fernanda, Ida Bernini, aveva scalato il cielo del volley nazionale arrivando fino alla serie A. Lo stesso Renato Bernini, padre di Ida e marito di Fernanda era stato dirigente storico della società di volley. Oltre a Ida, che in via Cavour gestisce tuttora un negozio di merceria, Fernanda Boles lascia anche l’altro figlio, Massimo e la sorella Massimina.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti