Commenta

Festa dello Sport,
Piadena in piazza per
tutti i suoi atleti

festa-sport-piadena_ev

Nella foto un momento della serata

PIADENA – Una grande serata di sport piadenese, seguendo uno spartito ormai consolidato, anche se è cambiata la location, che da quattro anni, a inizio settembre riunisce le società sportive del comune Casalasco, all’interno del contenitore della Fiera Settembrina. Hanno sfilato tutti e nove i club che animeranno i weekend sportivi (e in qualche caso non solo quelli) dei piadenesi, girando in qualche caso la Lombardia e più in generale il Nord Italia. Trecento persone, di cui duecento a tavola, si sono ritrovate mercoledì sera dalle 20.30 sotto il tendone allestito onde evitare problemi col maltempo in zona Giardini (l’anno scorso la Festa dello Sport venne celebrata in piazza, sul fianco della chiesa parrocchiale), e hanno applaudito la sfilata delle varie società, presentate dall’assessore allo Sport Maurizio Bastoni, da Cristian Zaccarini e dalla presidente della Pro Loco Marta Di Fonzo, alla presenza anche del sindaco Ivana Cavazzini.

Dagli sport più praticati – come il calcio con la storica società della Martelli, la pallavolo, con il Volley Piadena che ha spedito sul palco 65 ragazze tra prima squadra e settore giovanile, il basket, con il Coronaplatina, da anni iscritto alla serie C, punto massimo della pallacanestro comprensoriale – a quelli di nicchia, con la ginnastica con la Planet Gym, la danza con il Centro Formazione Danza di Marian Scerbanescu e Leila Troletti, il kick boxing-karate con la Goju Ryu di Eddy Bellini, la guerra simulata con le Zanzare Tigre di Lorenzo Ceria, il calcio a sette col Real Castefranco e il calcio a cinque con il Psg Bovisal.

“Un modo per fare gruppo e non pensare sempre e soltanto al proprio orticello, tirando via qualche rete di recinzione e dimostrando che può esserci unità di intenti in nome dello sport” ha spiegato Bastoni, ideatore quattro anni fa di questa festa, in una serata che ha visto la partecipazione, come special guest di Serena Ortolani (che ha anche fatto l’inchino dal palco al pubblico), Beatrice Agrifoglio, Valentina Tirozzi e coach Davide Mazzanti per la Pomì (con l’accompagnamento dei dirigenti Andrea Formica e Davide Saccenti) e di Andrea Conti, giunto apposta dal ritiro di Carisolo, per la Vanoli Basket. Due eccellenze assolute per augurare ai più “piccoli” club di farsi onore.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti