Commenta

Padania Acque, sconti
sulla bolletta: ecco
chi ne ha diritto

acquedotto_ev

CASALMAGGIORE – Una sentenza della Corte Costituzionale del 2008 (la numero 335 per la precisione) torna d’attualità a Casalmaggiore e farà felici alcune famiglie che risiedono (o sono state residenti in passato) in alcune vie periferiche del comune e delle sue frazioni. Come noto, fino al 2008, gli utenti dovevano pagare nella bolletta dell’acqua il servizio di depurazione anche “nel caso in cui la fognatura fosse sprovvista di impianti centralizzati di depurazione, o questi fossero temporaneamente inattivi”. Un articolo, quest’ultimo, ritenuto appunto non legittimo a livello costituzionale. Ecco perché le famiglie che, tra il 2003 e il 2008 (questo il periodo dei pagamenti “non legittimi), hanno vissuto nelle vie periferiche non servite dal depuratore, potranno vedersi restituire il maltolto.

Il comune precisa che non verranno consegnati contanti, bensì verranno effettuati sconti sulle prossime bollette emesse da Padania Acque, fino al raggiungimento della cifra da rimborsare. Si tratta di saldi che vanno da un centesimo di euro fino a 100 euro: insomma, non si diventa miliardari, ma in tempo di crisi tutto fa brodo. Osservando la procedura, è necessario passare dagli uffici comunali provvisti di carta d’identità e di una copia di una bolletta di Padania Acque (anche recente) che dimostri che l’intestatario dei due documenti è lo stesso. A quel punto verrà dato il via libera al rimborso, da effettuare appunto tramite sconti.

Il comune, onde evitare code chilometriche e soprattutto per fare in modo che qualcuno non si inserisca provando a strappare un rimborso che non gli spetta, rende noto che sono interessati dal provvedimento e dunque hanno titolo a presentarsi negli uffici solo coloro che tra il 2003 e il 2008 sono stati residenti nelle seguenti vie di Casalmaggiore: Vanoni, Papa Giovanni XXIII, Bovio, Palestro, Oglio, Carbonara, Cellini, Tasso, Malta, La Marmora, Galliano, Staffolo, Don Milano, Bellini, Galilei, Don Bellini, D’Azeglio, Ferrari, Galli, Don Milani, Strada Bassa di Vicomoscano, Muratori, Croce, Del Lazzaretto, Marsala, Cantù, S. Canzio, Lepanto, Tommaseo, Fantoni, Valletta, Paroni, Ganda, Rosmini, Bassa Quattrocase, Gioberti, Federici, Brola, Araldi, Santuario, San Giovanni Battista, Custoza, Bernardi, Mantegazza, Pallavicini, Cà dè Bruni, Don Mazzolari, Speri, Pastrengo, Cazumenta, Medesine, Mottaiola. Lo stesso comune di Casalmaggiore potrà ottenere sconti in quanto è proprietario di alcuni immobili serviti da Padania Acque proprio in alcune delle vie elencate.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti