Commenta

Potevo fare il giornalista
o il giornalaio: il libro
di Roberto Vergine

vergine-libro-ev

Nella foto, Roberto Luigi Vergine

CASALMAGGIORE – “Nella vita potevo fare il giornalista o il giornalaio”: questo il titolo del libro scritto da Roberto Luigi Vergine, disabile ospite presso la Fondazione Aragona di San Giovanni in Croce. Una pubblicazione redatta con la collaborazione delle assistenti sociali e che verrà presentata giovedì 16 ottobre alle ore 21 presso la Biblioteca Civica Mortara di Casalmaggiore. L’evento prevede la presenza dell’assessore ai servizi sociali Gianfranco Salvatore. L’introduzione spetterà a Vittorio Ceresini, presidente della Fondazione Aragona. Oltre all’autore Roberto Vergine, saranno presenti le dottoresse Mariacecilia Bianchi, Mariniella Capuzzi e l’operatore teatrale Donatella Bertelli. Prevista la partecipazione di Andrea Devicenzi, Fulvio Feraboli, Corrado Lodi e Giancarlo Ceruti. L’iniziativa è patrocinata dal comune di Casalmaggiore e resa possibile dalla collaborazione tra Fondazione Aragona e asd Gioca in Bici Oglio Po.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti