Commenta

Armi da fuoco:
nuove regole in
materia di detenzione

Chiofalo-cc-Viadana-ev

Nella foto, Antonino Chiofalo e la caserma di Viadana

VIADANA – Nuove regole in materia di detenzione di armi da fuoco. A darne notizia è il comandante della stazione Carabinieri di Viadana, Antonino Chiofalo. “Con il Decreto Legislativo 121/2013, sono state apportate alcune modifiche sul ‘controllo, l’acquisizione e la detenzione di armi’. In particolare è stato introdotto l’obbligo, per chi detiene armi da fuoco, di produrre il certificato medico dell’Ufficiale Sanitario per il rilascio del nulla osta previsto per l’acquisto delle armi stesse. L’obbligo decade se il certificato è stato presentato dopo il 5 novembre 2007”.

“Pertanto – prosegue Chiofalo -, se siete detentori di armi e sono trascorsi più di sei anni dalla presentazione dell’ultimo certificato medico di idoneità, dovrete presentare all’Autorità di Polizia, dove avete già denunciato le armi, un nuovo certificato rilasciato dal medico ufficiale sanitario dietro presentazione del certificato anamnestico del medico di famiglia. Qualora non provvederete a quanto sopra, la Questura potrà revocarvi il diritto di detenzione di armi da fuoco di qualsiasi tipo”. Per maggiori informazioni e chiarimenti è possibile rivolgersi all’Ufficio Armi della Questura, o alle Stazioni Carabinieri competenti per territorio.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti