Commenta

E’ nato lo Juventus
Club Gianni Agnelli,
inaugurato al Centrale

juve-club-casalmaggiore_ev

Nella foto un momento della serata

CASALMAGGIORE – Se il Milan Club, a Casalmaggiore, esiste ormai dalla fine degli anni ’80 (anche se si tratta di due club diversi, comunque in continuità) e l’Inter Club, nella sua sede di Vicoboneghisio, è già attivo da tempo, ora anche la società calcistica italiana più titolata, la Juventus, trova un punto di riferimento nel comune casalese.

E’ stato inaugurato ufficialmente nella serata di mercoledì lo Juventus Club Gianni Agnelli presso il Bar Centrale, tradizionalmente legato ai colori bianconeri, tanto che, quando il Bar Italia era gestito dal compianto Vito Scandariato, sfegatato tifoso del Milan, vi era una ideale contrapposizione di tifo molto divertente e accesa in piazza Garibaldi (ora il Milan Club ha sede presso la Profumeria Intrigo). Tornando all’attualità, la serata di mercoledì è servita a presentare ai soci iscritti, oltre un centinaio, il consiglio direttivo. Dell’idea di costituire uno Juventus Club (in territorio Oglio Po è attivo da anni quello di Canneto sull’Oglio) si era parlato da ormai un anno circa: ma la società bianconera è una delle più “restrittive” per concedere lo status di club, anche perché richiede un numero di iscrizioni alto, almeno un centinaio di soci.

Ora che il numero è stato raggiunto (tutti i soci sono raggiungibili grazie a mail e cellulari, e naturalmente le iscrizioni sono sempre aperte), il club è divenuto realtà al termine di una breve presentazione e di un buffet offerto dalla famiglia Frassanito proprietaria del Bar Centrale. Il presidente del club è Mario Guerra, mentre nel consiglio entrano Marco Peschiera come vicepresidente e i consiglieri Piergiorgio Ghezzi, Cristian Maroli, Franco Frassanito, Andrea Buglia e Paolo Scaglia. Presidente onorario sarà Maurizio Zecca. Tra i vari passaggi, il più significativo è stato quello dell’organizzazione delle trasferta: è stato infatti spiegato che i biglietti saranno venduti al prezzo deciso dalla società Juventus, con una lievissima maggiorazione di 2 euro, che servirà a poter organizzare, una tantum, momenti conviviali e cene oppure ritrovi al termine delle partite della Vecchia Signora. La sede sarà appunto il Bar Centrale di piazza Garibaldi: il club peraltro sarà doc, ossia riconosciuto dalla società Juventus, dunque ufficiale al 100%.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti