Commenta

Litigano per passare
con l’auto: 47enne
ferito da un proiettile

torre-oglio_ev

Nella foto il ponte di Torre d’Oglio

TORRE D’OGLIO (MARCARIA) – Non bastava il fiume Oglio in piena a fare parlare di Torre d’Oglio e del ponte di barche chiuso, oltre che dei disagi per la zona golenale. La piccola frazione di Marcaria, infatti, è passata agli “onori” (si fa per dire) della cronaca, anche per una sparatoria poco dopo le ore 15 di domenica.

Futili davvero i motivi che hanno scatenato il raptus da parte di un uomo residente a Curtatone, Roberto Girelli di 57 anni, che, alla guida di un furgone, ha sparato a un 47enne, Giovanni Polisi, che si trovava a Marcaria assieme alla moglie. Entrambi i coniugi sono guardie giurate anche se non in servizio al momento della tragedia sfiorata. Il litigio sarebbe stato scatenato dall’impossibilità dell’uomo alla guida del furgone di passare da un piccolo stradello, anche a causa della presenza dell’auto dei coniugi Polisi: da qui qualche parola di troppo dopo che i due uomini sono scesi dall’auto, spintonandosi, finché l’uomo alla guida del furgone non ha preso in mano la sua pistola (regolarmente registrata) e ha sparato contro Polisi, mirando per fortuna in basso e ferendolo ad una coscia. Queste almeno le prime ricostruzioni, fornite da alcuni testimoni. Pare che il fattaccio si sia consumati sotto gli occhi spaventati anche dei figli di Polise, residente a Gabbiana, di 5 e 7 anni.

Sul posto naturalmente sono intervenuto i carabinieri di Marcaria oltre ai sanitari del 118 che hanno soccorso il 45enne, finito poi in ospedale ma in codice giallo ad indicare condizioni fortunatamente non gravi. Tragedia, dunque, solo sfiorata, ma episodio che indubbiamente ha destato impressione nell’opinione pubblica e nella piccola frazione. L’aggressore è in questo momento in stato di fermo a Viadana, presso la caserma dei carabinieri: per lui l’accusa è di tentato omicidio. L’uomo è stato poi tradotto alla Casa Circondariale di Mantova.

Di seguito riportiamo integralmente il comunicato dei carabinieri di Viadana, inviato alla nostra redazione alle ore 20 di domenica: “Il 16 novembre alle ore 20 in Marcaria, militari della locale stazione carabinieri e della dipendente aliquota operativa, in parziale conclusione indagini, formalizzavano l’arresto della sottonotata persona responsabile di lesioni personali aggravate commesse in Marcaria località Torre d’Oglio: Roberto Girelli, 57enne residente a Curtatone. Alle ore 15.45 precedenti l’uomo, durante una lite per futili motivi scaturita in seguito a manovra di retromarcia con la propria autovettura, aveva esploso un colpo di arma da fuoco con pistola semiautomatica Glock, detenuta per regolare porto d’armi ad uso di difesa personale, colpendo P. G., 47enne guardia giurata residente a Castellucchio. Il 47enne veniva trasportato e ricoverato presso l’Ospedale Civile di Mantova, per ferita alla gamba sinistra con prognosi riservata, non in pericolo di vita. L’arma veniva sottoposta a sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva associato alla Casa Circondariale di Mantova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, informata dalla stazione carabinieri di Marcaria che procede congiuntamente al dipendente Nor”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti