Commenta

Rossano Visioli
rivivrà in un libro: sarà
svelato il 7 dicembre

Rossano-Visioli-ev

Nella foto Rossano Visioli

CASALMAGGIORE – Un grande sogno, un gesto fortemente voluto e probabilmente anche dovuto, che ventuno anni dopo diventa realtà. Rossano Visioli, il parà della Folgore nato e cresciuto a Casalmaggiore morto a Mogadiscio il 15 settembre 1993 in circostanze più che sospette (ma messe poi a tacere probabilmente da interessi superiori…), vivrà non più soltanto nel ricordo di chi lo ha apprezzato come ragazzo, prima che come militare, ma anche in un libro.

La promessa era stata fatta in occasione del ventennale della morte di Rossano ricordato a Casalmaggiore da Fabio Cristofolini, professore di educazione fisica al Liceo Romani, ma soprattutto Presidente dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia per la sezione di Cremona, che può ora comunicare di avere portato a termine, in collaborazione anche con i colleghi di Mantova e con il patrocinio del comune di Casalmaggiore, un volume dal titolo “Rossano Visioli: come Folgore dal Cielo”.

La pubblicazione in ricordo del Caporal Maggiore Paracadutista morto a soli vent’anni durante la missione Ibis in Somalia verrà presentata il prossimo 7 dicembre, una domenica, con il ritrovo previsto davanti al Duomo di Casalmaggiore alle 10.15 e poi la Santa Messa in suffragio di Rossano Visioli e di tutti i paracadutisti caduti in guerra, nelle missioni per il mantenimento della pace e sui campi di lancio. Successivamente, attorno alle 11.40, presso la sala riunioni dell’Oratorio Santo Stefano si terrà la vera e propria presentazione del libro con l’intervento delle autorità, prima del rinfresco-aperitivo di commiato. Un modo giusto per ricordare chi, prima di essere un soldato, era semplicemente un ragazzo stimato e apprezzato di Casalmaggiore.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti