Commenta

Centro Tecnico
Federale, tutto pronto
per il primo clinic

contini-baslenga-ev

Nella foto, un allenamento agli ordini del tecnico Contini

CASALMAGGIORE – Tutto pronto per il battesimo del nuovo Centro di Sviuppo Tecnico Federale Interflumina di Casalmaggiore, che si terrà il 6, 7 e 8 dicembre, e che abbraccerà non solamente le specialità di velocità ed ostacoli, ma si ccuperà di diverse specialità dell’atletica leggera. Si parte sabato 6  con la giornata studio-test-programmazione per i velocisti nazionali presenti nel Nord Italia, con loro Tecnici ed altri interessati; verrà costituito un gruppo che con regolarità pressoché mensile verrà monitorato, ed i tecnici potranno avvalersi dei dati scientifici ricavati immediatamente al termine della giornata. Si prevede la presenza di una quarantina fra atleti e tecnici. Nell’arco dei tre giorni, sotto la guida di Claudio Botton (Milano) e Sergio Previtali (Brescia), una trentina di atleti e tecnici svilupperanno uno stage per i Salti (Alto-Asta-Lungo e Triplo) ed i Lanci (Peso, Giavellotto e Martello).

L’Atletica Inteflumina con tutto il suo staff tecnico, medico e dirigenziale è pronta per la prestigiosa sfida. Tra coloro che collaborano da segnalare Giovanni Grazioli di Mantova, allenatore di Diego Marani; Luciano Bagoli di Milano, collaboratore stretto del CST; Franco Merni del Dipartimento Bio.Nem dell’Università di Bologna con tutto il suo staff; Claudio Gallozzi , Responsabile dell’Istituto di Medicina dello Sport del Coni di Roma con la Fisioterapista Anna Mercuri; Roberto Bondavalli, Psicologo Clinico di Mantova, rotariano già conduttore del Ryla Junior a Casalmaggiore, in collaborazione con Carola Freddi; e poi il cardiologo Massimo Carini, il medico dello sport Francesco Solito, pure lui cardiologo, Direttore Sanitario del Centro di Medicina dello Sport. Anna Lista Henzel sarà impegnata per la parte nutrizionale. La ristorazione nei tre giorni avverrà presso Santa Chiara come per l’accoglienza nelle camere (doppie e triple) della Foresteria, dove si è già registrato il tutto esaurito.

Questo primo appuntamento vedrà uno stage dedicato all’analisi delle caratteristiche della forza veloce dei giovani velocisti, e vi sono invitati i giovani allievi e juniores inseriti nelle liste di interesse nazionale e gli allenatori. Il programma prevede alle 10 il saluto del presidente Interflumina E’PiùPomì Alfredo Azzoni e del direttore del Centro di Sviluppo Tecnioc Carlo Stassano. Quindi l’inizio del test di bosco con atleti di livello nazionale. Nel pomeriggio alle 14,30 introduzione: salti e balzi nell’allenamento dei velocisti. Alle 15 I test di campo e il Confronto finale. Interverranno i già citati Bagoli, Contini, Grazioli, Merni e Pasi.

E’ stato quindi definito il programma per il primo clinic residenziale organizzato dall’associazione Officina Atletica presso il Centro Baslenga in collaborazione con il Centro di Sviuppo Tecnico Federale. In questa tre giorni di lavori, tecnici e atleti di diverse specialità si confronteranno condividendo sedute di allenamento, ma anche promuovendo lo scambio di idee e momenti formativi creati dai partecipanti stessi, con il supporto dei tecnici di Officina Atletica.

Il programma di massima prevede il ritrovo sabato 6 alle ore 11 in Baslenga. Quindi la sistemazione negli alloggi e il pranzo, cui seguirà alle 14,30 la presentazione del Clinic. Dalle 15,30 alle 18,30 allenamento, dalle 21 alle 22,30 riunione tra i tecnici. La domenica 7 inizierà con l’allenamento dalle 10 alle 12. Alle 14,30 riunione tra i tecnicifino alle 16, quando inizierà l’allenamento pomeridiano, fino alle 18,30. A seguire lo scambio di esperienze e incontro con un atleta di interesse nazionale, e alle 21,30 incontro col dottor Bondavalli sul tema “L’applicazione del biofeedback nella psicofisiologia dello sport e nell’allenamento”. Infien lunedì 8 allenamento dalle 10 alle 12 con valutazione conclusiva dell’esperienza, alle 13 pranzo e poi la partenza.

A disposizione dei partecipanti al Clinic ci saranno la pista, la sala pesi, un’ampia area coperta e un supporto fisioterapico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti