Commenta

Gronda-gruviera,
prima pezza per evitare
ulteriori danni

gronda-asfalto-ev

Nella foto, i lavori sulla gronda

CASALMAGGIORE – Finalmente qualcuno ha messo una pezza alle buche oceaniche che da diverso tempo caratterizzano la bretella o gronda nord che dir si voglia, ovvero la strada che collega la Sabbionetana sino alla rotonda di Quattrocase. Dopo tante lamentele e ben due macchine che hanno rimesso gomme e sospensioni, nella giornata di martedì si è posto rimedio. Una ditta di Fiesse con tre operai si è messa all’opera di buon ora per eliminare i pericolosi avvallamenti e le ancor peggiori voragini profonde come crateri.

Buchi grandi e larghi che con la pioggia si erano riempiti d’acqua diventando quindi quasi invisibili e ancor più pericolosi per gli automobilisti. Al punto dall’aver provocato non pochi danni almeno in un paio di occasioni.  E pensare che quel manto stradale è stato steso non molti anni addietro con la costruzione di quella mini bretella. Il sottofondo non era sufficientemente  solido visto che la ditta intervenuta, dopo aver “raschiato” il  residuo di catrame, ha provveduto a posizionare una piastra di acciaio per irrobustire la tenuta del manto stradale. Opere che hanno comunque la caratteristica della provvisorietà dato che in primavera l’intero percorso dovrà essere rifatto completamente. Per questo non sarebbe sbagliato affidare i lavori a chi li aveva eseguiti la prima volta, senza più sborsare nemmeno un euro una volta verificato che la responsabilità è loro.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti