Commenta

Il gospel incanta
il Natale di
Rivarolo Mantovano

gospel-cividale-ev

Nella foto, l’esibizione gospel a Cividale

CIVIDALE (RIVAROLO MANTOVANO) – E’ stato senza dubbio l’evento clou del cartellone invernale degli eventi della comunità di Rivarolo Mantovano. Organizzato dall’amministrazione comunale, il concerto gospel dei Tony Washington Gospel Singers tenutosi nella locale chiesa di Santa Giulia si inserisce a pieno titolo nella tournée italiana di questo gruppo proveniente dall’America. “Siamo stati accolti davvero con grande affetto, amicizia e calore” hanno dichiarato i cantanti a margine dell’evento, tra un selfie, un autografo ed alcune battute. Occasione anche per conversare in inglese e mettere in pratica le nozioni grammaticali imparate a scuola (cosa non proprio quotidiana per i paesi della bassa mantovana, più inclini alle inflessioni dialettali che allo slang americano) la cena condivisa, con i ragazzi organizzata dall’oratorio di Cividale, è stato forse il momento che più ha messo in luce le capacità di stare “in mezzo” alla gente di questo gruppo davvero particolare. Chiesa parrocchiale di Santa Giulia gremita per una serata di musica gospel e di festa per tutti. Dopo i saluti di rito ed i ringraziamenti dovuti al parroco per l’ospitalità ed ai volontari per l’organizzazione lo spazio è tutto per la musica. Una coinvolgente ed emozionante scaletta di pezzi interpretati magistralmente dai Tony Washington Gospel Singers. Ma chi sono questi cantanti? Nell’ambito della musica gospel, vi è uno stile che sta avendo negli Stati Uniti sempre più diffusione e che è riconducibile ad un’idea di “Gospel & Rhythm” svincolata dagli stereotipi classici della musica di testimonianza e culto della cultura afroamericana. Questo genere musicale è attualmente una delle espressioni artistiche più originali e creative del sud degli USA e i Tony Washington Singers si inseriscono in questa linea di rinnovamento con un repertorio in versione “rhythm”, rinvigorito da una base “funky” molto coinvolgente. Il gospel di Tony, cantante dalla voce che fa innamorare, si distingue nettamente da quello tradizionale, la sua voce sembra librarsi in un canto soulful straordinariamente emozionante e raffinato, al punto da superare in bellezza e seduzione altre forme di canto. Il suo ardore è così contagioso da trascinare qualsiasi astante, cultore o curioso ad una spontanea partecipazione, basata esclusivamente sull’amore, la gioia e l’irrefrenabile voglia di liberare il proprio corpo e lo spirito in una danza collettiva. Il gruppo, che proviene da Charleston (South Carolina), vanta un’intensa attività concertistica negli States dove ormai vengono considerati uno dei “gospel group” più importanti e innovativi della nuova generazione. La band ha proposto un concerto che restituisce al meglio il clima vibrante della religiosità nera, con momenti trascinanti, ad esempio quando Tony Washington, già magnetico leader sul palco/altare, è sceso fra il pubblico a cantare. A grande richiesta il bis; e sulle note di “When the Saints Go Marching In” il gruppo si congeda dal pubblico. Quale miglior modo per immergersi nell’atmosfera del Natale ormai alle porte e scambiarsi gli auguri di Buone Feste?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti