Commenta

Bocciato emendamento
salva-ospedale
di Bozzolo

ospedale-bozzolo_ev

Nella foto, l’ospedale di Bozzolo

BOZZOLO – Un pessimo regalo sotto l’albero di Natale per i cittadini di Bozzolo e di tutto il territorio. La notizia è arrivata martedì dalla Regione Lombardia dove il Consiglio ha bocciato la proposta di creare un Pot (Presidio ospedaliero territoriale) nella struttura del don Primo Mazzolari. Un emendamento presentato dai consiglieri del Pd e bocciato dalla maggioranza di centrodestra. Un amaro in bocca infinito anche perchè arriva subito dopo i proclami di garanzie e certezze distribuite all’interno del recente Consiglio Comunale aperto della settimana scorsa e ribadite durante la visita del consigliere regionale Annalisa Baroni che pure fa parte della commissione sanità al Pirellone. Il sindaco Torchio ha un diavolo per capello e non riesce a trattenere un disappunto incontrollabile  chiedendosi come certi personaggi possano permettersi di prendere per i fondelli prima di tutto la gente e poi chi come lui ha lavorato per trent’anni tra parlamentare, presidente di Provincia, sindaco e altre decine di incarichi senza mai venire meno agli impegni presi e sottoscritti. Certo che una curiosa analogia salta alla mente a proposito di questa sorprendente bocciatura. La perdita del reparto di riabilitazione cardiorespiratoria a Bozzolo avvenne il giorno dopo di un visita dell’allora    assessore alla sanità Bresciani che si era prodigato in promesse e rassicurazioni, che alla luce degli eventi si rivelarono fatue. Adesso, all’indomani del passaggio pre-natalizio del consigliere Baroni altra doccia fredda, per non dire ghiacciata. Un destino o una coincidenza davvero beffarda. I Pot  individuati e finanziati dalla Regione sono stati quattro, mentre il quinto, quello che riguardava  Bozzolo invece è finito sotto gli ingranaggi del tritacarne. Giuseppe Torchio non lascia cadere tutte le speranze. Certo la sussistenza dell’Ospedale di Bozzolo è praticamente legata alla sua trasformazione in un Pot come più volte ribadito durante i vari incontri avuti con l’azienda Poma di Mantova e sopratutto con l’assessore regionale alla sanità Mario Mantovani. Tuttavia la giunta regionale tornerà a riunirsi presto e la speranza del sindaco bozzolese è che in quell’occasione si riescano a trovare i finanziamenti oggi negati.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti