Commenta

Torre d’Oglio, ponte
chiuso per ghiaccio ma
senza alcun preavviso

torre-oglio_ev

Nella foto il ponte di Torre d’Oglio

TORRE D’OGLIO (MARCARIA) – Non c’è proprio pace per il ponte di barche che collega San Matteo e Torre d’Oglio, ossia i comuni di Viadana e Marcaria: la struttura, che nell’ultimo anno ha subito una serie incredibile di disavventure, tanto che sono stati quasi superiori i giorni di chiusura rispetto a quelli di apertura, è stata chiusa anche nella giornata di domenica per evitare conseguenze alle automobili e ai mezzi in transito.

Dopo quanto accaduto nel dicembre scorso, con l’affondamento di due barche poi sostituite all’inizio del 2014 dopo una lunga chiusura, e tenendo anche conto dei più recenti problemi legati alla piena del fiume Oglio, stavolta a fermare il traffico è stato il ghiaccio: alcuni cittadini hanno pensato in primis ad uno scherzo o ad un possibile incidente lungo il ponte. In realtà si è presto capito, grazie anche al tam tam sui social network, al solito molto informati grazie al gruppo “Salviamo le Frazioni Nord”, che il ponte era stato precauzionalmente chiuso al traffico per la presenza di ghiaccio lungo la banchina transitabile. Nella mattinata di domenica, infatti, gli operai della Provincia di Mantova hanno provato a mettere una pezza, sistemando un po’ di ghiaia per ridurre gli effetti pericolosi delle temperature rigide sugli pneumatici delle auto. Tuttavia questi slittavano ugualmente: a quel punto si è reso necessario l’ennesimo stop mentre si attendono novità sulla riapertura della struttura.

Se la chiusura, dunque, può considerarsi corretta, le vere (e giuste) polemiche si concentrano sul mancato preavviso da parte della stessa Provincia di Mantova, che pure ha approntato, qualche mese fa, un servizio di allerta tramite sms per gli abitanti delle frazioni Nord di Viadana (e non solo) interessati all’utilizzo e al transito sul ponte. Un servizio interessante promesso dall’assessore provinciale Dall’Aglio che però questa volta (e già in altre occasioni) non è stato garantito: ciò ha creato non pochi disagi, al di là della giusta decisione sulla chiusura.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti