Commenta

Bozzolo fa la conta
dei danni: situazione ora
tornata alla normalità

bozzolo-neve_ev

Nella foto l’intervento di trasporto della neve

BOZZOLO – Anche domenica, giornata festiva, si è assistito a un via vai di trattori a Bozzolo per liberare le strade del paese. Cumuli di neve alte come montagne dolomitiche sono stati tolti dalle via interne e portati in piazza Marcora e in ogni altro luogo dove non potessero creare intralcio. Va sottolineato, come spiega il sindaco Giuseppe Torchio, anche lui in prima linea in questi giorni di emergenza, la straordinaria ed encomiabile disponibilità degli agricoltori che con i loro mezzi hanno potuto riportare la situazione quasi alla normalità.

Sono fortunatamente stati risolti anche i problemi soprattutto di rifornimento energetico all’Ospedale, alla Casa di Riposo Domus, mentre è stato garantito il ripristino degli spazi scolastici. Ingenti danni hanno lamentato attività private come bar e locali pubblici dove attrezzature elettroniche come macchine da caffè ed altre apparecchiature sono andate in tilt. Due aziende agricole del paese complessivamente hanno dovuto buttare circa 60 quintali di latte a causa della mancanza di corrente per diverse ore. Grande apprensione anche per una famiglia isolata e senza luce con all’interno bambini piccoli che lamentavano la mancanza di riscaldamento. Il sindaco si è impegnato per trovare un generatore, mandandolo nella cascina per portare un po’ di conforto e assistenza. Per consentire una percorribilità sicura sulle strade è stata sparsa all’incirca una tonnellata di sale, quantità che nemmeno centri più grossi di Bozzolo avevano a disposizione.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti