Commenta

A Cremona il volley di serie A
La Pomì giocherà al PalaRadi

pomi-braccia-esulta-ev

E’ dai tempi della Magic Pack che Cremona attende il ritorno della serie A di volley femminile. Era la stagione 2008/2009 e le gialloblu di coach Giuseppe Giannetti concludevano al settimo posto la regular season di A2, poi eliminate nei playoff dalle emiliane della Cariparma Sigrade. Scherzi del destino: oggi, Cremona si prende la rivincita e con un progetto fatto di sinergie sportive e passione, strappa proprio alla città ducale la possibilità di ospitare nuovamente la serie A di volley. Sì perché la Pomì Casalmaggiore ha scelto il PalaRadi come casa per le prossime gare interne di regular season ed eventuali playoff. Cremona dunque e non Parma, secondo una ragion di stato, o meglio di provincia, che rafforza il legame tra la principale realtà sportiva del territorio casalasco ed il suo capoluogo.

Si parlava di sinergie, ebbene anche grazie alla mediazione dell’assessore del comune di Cremona con delega allo sport, Mauro Platè, oltre a trovare un incastro felice per partite e allenamenti, con la Vanoli la Pomì avvierà una stretta collaborazione, che unirà in un unico palazzetto e in un’unica città, le tifoserie di due degne rappresentanti dei massimi campionati nazionali di basket e volley. Sono poche le città italiane che possono vantare un tale patrimonio: Cremona, almeno per i prossimi mesi, in attesa che il PalaFarina di Viadana risorga, potrà ritenersi davvero privilegiata.

La decisione della società è arrivata dopo aver valutato attentamente le due proposte giunte dalle amministrazioni comunali di Parma e Cremona, le due città che per vicinanza al territorio casalasco, erano state considerate papabili per il trasferimento, ed è stata di fatto resa ufficiale dall’intervento del Presidente della VBC-Pomì Massimo Boselli Botturi, ai microfoni di Maurizio Colantoni, tra il secondo e il terzo set durante la diretta TV della partita tra Unendo Yamamay Busto Arsizio e Pomì. A certificare la scelta societaria la presenza al Pala Pintanida di Busto del Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti. Sarà dunque il Pala Radi la nuova casa della formazione rosa dopo le ben note vicende che hanno interessato il Pala Farina di Viadana dove la squadra di Casalmaggiore si era trasferita dal girone di ritorno del torneo 2011-2012, il primo in A2, e dove spera di far ritorno quanto prima. Il Presidente della VBC-Pomì Massimo Boselli Botturi spiega perché la scelta sia ricaduta su Cremona. “Le proposte illustrateci dai sindaci di Parma, Federico Pizzarotti e di Cremona Gianluca Galimberti – così la massima carica del sodalizio rosa –  erano sostanzialmente simili in quanto a disponibilità, accoglienza e ad impegno comune sul territorio. Abbiamo deciso per Cremona per una questione di radici, perché volevamo restare nel territorio della nostra provincia, da dove la nostra storia ha avuto inizio, in attesa di poter fare ritorno in ambito strettamente locale”.

Dunque questo fa capire che l’intento di tornare un giorno al Pala Farina sia ben presente. “Senza dubbio – continua Boselli – il nostro è uno spostamento provvisorio, ci hanno offerto importanti rassicurazioni su un ripristino del palazzetto di Viadana ovviamente con tempistiche tutte da definire. A fine stagione faremo il punto della situazione e capiremo come muoverci per il futuro. Voglio ringraziare la città e il Sindaco di Cremona  per averci offerto la possibilità di trovare casa al Pala Radi, ma anche  l’Amministrazione Comunale di Parma che ha dimostrato di apprezzare il nostro modo di lavorare e di fare sport, Samuele Zambon e la Metalleghe Sanitars Montichiari che in quanto gestore del Pala George e formazione che in tale struttura disputa le proprie gare, ci hanno accolto in occasione del match con Forlì, e tante altre squadre e società che in questi giorni ci hanno contattato anche e semplicemente per farci sentire la loro vicinanza ed incoraggiarci in questo momento particolare”.

Nella mattinata di martedì, alle ore 11, in sala del Consiglio del Palazzo Comunale di Cremona si terrà la presentazione della squadra alla presenza delle autorità, con il primo cittadino cremonese Galimberti in testa, della dirigenza rosa e della rappresentanza societaria della Vanoli, la formazione di basket di A1 che nel palazzetto cremonese disputa le proprie gare casalinghe. Dopo il grande basket Cremona ritrova anche la grande pallavolo, un connubio che è auspicabile possa raccogliere ampi consensi nel capoluogo cremonese e contribuire a riempire le gradinate del Pala Radi già dal prossimo match casalingo della Pomì Casalmaggiore con l’Imoco Volley Conegliano. La società casalasca chiama a raccolta i propri sostenitori invitandoli a stare vicino alla squadra ma rendendosi disponibile a rimborsare il rateo dell’abbonamento non usufruito a quanti non riuscissero a seguire la squadra a Cremona.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti