Commenta

Papa Francesco chiama,
la Fontana risponde:
24 ore per il Signore

fontana-papa_ev

Dal sito della Diocesi di Cremona

CASALMAGGIORE – Anche la Chiesa cremonese aderisce all’iniziativa di preghiera “24 ore per il Signore” rispondendo all’invito espresso da Papa Francesco nel messaggio per la Quaresima di quest’anno. L’appuntamento è nei giorni di venerdì 13 e sabato 14 marzo in tre diversi punti della diocesi: a Cremona, in Cattedrale e nella vicina S. Girolamo (la chiesa cittadina dell’adorazione); al Santuario di S. Maria del Fonte presso Caravaggio; e al Santuario della Fontana di Casalmaggiore.

Ancora da definire i dettagli della proposta, già comunque delineata nel suo programma di massima. Venerdì nelle tre sedi è previsto un momento di adorazione eucaristica comunitaria con i fedeli delle diverse zone pastorali. L’esposizione del Santissimo proseguirà con l’adorazione continua personale. A chiudere l’iniziativa la celebrazione della Messa festiva del sabato pomeriggio. A Cremona la “24 ore per il Signore” inizierà in Cattedrale, proseguendo poi, dopo la mezzanotte, con l’adorazione eucaristica nella vicina chiesa di S. Girolamo. Sabato a segnare la conclusione della “24 ore” sarà la veglia “Una luce nella notte” promossa dalle Sentinelle del Mattino.

La “24 ore per il Signore” è una iniziativa lanciata lo scorso anno dal Pontificio consiglio per la nuova evangelizzazione a tutte le diocesi. Nel 2014 si svolse venerdì 28 marzo, giornata che fu interamente dedicata al sacramento della riconciliazione. Aderirono decine di diocesi in tutta Italia e anche la Diocesi di Cremona, dove l’evento era stato posticipato al 12 aprile alla vigilia della Domenica delle Palme.

Dopo il successo dell’iniziativa dello scorso anno, il Pontificio consiglio per la pomozione della nuova evangelizzazione ha riproposto la “24 ore” anche per la Quaresima 2015. Tema guida per la riflessione: “Dio ricco di misericordia” (Ef 2,4). Nel pomeriggio del 13 marzo Papa Francesco presiederà la liturgia penitenziale a San Pietro, mettendo così il sacramento della confessione al centro del cammino della nuova evangelizzazione in tutta la Chiesa e in tutti coloro che desiderano seguirla.

«Anche come singoli – scrive Papa Francesco nel messaggio per la Quaresima 2015 – abbiamo la tentazione dell’indifferenza. Siamo saturi di notizie e immagini sconvolgenti che ci narrano la sofferenza umana e sentiamo nel medesimo tempo tutta la nostra incapacità ad intervenire. Che cosa fare per non lasciarci assorbire da questa spirale di spavento e di impotenza? In primo luogo, possiamo pregare nella comunione della Chiesa terrena e celeste. Non trascuriamo la forza della preghiera di tanti! L’iniziativa 24 ore per il Signore, che auspico si celebri in tutta la Chiesa, anche a livello diocesano, nei giorni 13 e 14 marzo, vuole dare espressione a questa necessità della preghiera».

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti