Commenta

Torrione a rischio?
Intanto arrivano
le transenne in via Vaghi

torrione-lavori_ev

Nella foto le transenne sotto il Torrione Estense

CASALMAGGIORE – Lo sferragliare delle transenne e l’arrivo di un paio di muratori martedì pomeriggio accanto all’antico Torrione Estense a Casalmaggiore hanno fatto per un momento trasalire gli amanti della storia e della cultura. In tutta questa abbondanza di erogazioni finanziarie regionali, di cui si è avuta notizia negli ultimi giorni, chissà che non potesse scappare la disponibilità per un intervento al bellissimo monumento di via Vaghi, in balia purtroppo dei piccioni, del tempo e degli agenti atmosferici.

Purtroppo è stata l’illusione di pochi minuti perché gli operai edili erano stati inviati per allestire una specie di recinzione protettiva attorno alla torre per evitare che pezzi di muratura potessero cadere e provocare dei danni, come accaduto anche nel recente passato. In questo modo con le transenne depositate sono andati persi all’incirca dieci parcheggi per gli automobilisti che erano abituati a sostare in quella zona. Problema ovviamente di poco conto, a patto che il piano di recupero, per il quale ha speso un progetto l’architetto Gabriele Pezzini di Sabbioneta, possa ricevere in futuro finanziamenti e fare in modo che le transenne non siano così soltanto protettive ma possano lasciare il posto a un vero e proprio cantiere di ristrutturazione.

Viceversa il Torrione resterà caratterizzato da un abbandono e una trascuratezza che prenderanno il sopravvento attorno ad un suggestivo monumento che ha più di mille anni di vita. Col rischio alla lunga di un crollo drammatico e definitivo, al quale spesso le antiche strutture prive di manutenzione vanno incontro.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti