Commenta

Viadana, pronto
riscatto: vittoria
e bonus contro L’Aquila

rugby-viadana_ev

Nella foto Sofo un’azione del match

VIADANA – Il Rugby Viadana centra l’obiettivo e supera la formazione de L’Aquila intascando il bonus mete al termine di ottanta minuti non facili per i ragazzi allenati da coach Regan Sue. La quarta marcatura porta la firma di Ian McKinley (man of the match) giunta al termine di una bella combinazione stretta con Keanu Apperley che spiana la strada all’apertura irlandese verso la meta del bonus e questo è l’epilogo che strappa l’applauso dei tifosi presenti. La partita non è caratterizzata da ritmi elevatissimi ed i gialloneri scavano il solco nel primo tempo con i punti al piede dello stesso McKinley e la meta di Du Plessis, mentre nella seconda frazione di gioco Viadana gioca anche contro il cronometro per agguantare il bonus. La lotta attorno ai punti di incontro è comunque molto fisica, ma i possessi di qualità sono pochi da entrambe le parti.

L’inizio della sfida vede lo score cambiare al terzo minuto grazie ad un penalty sanzionato dall’arbitro Palladino  con l’ovale spedito da McKinley in mezzo ai pali, situazione analoga che si ripete su entrambi i fronti fino al 30’ in una situazione di sostanziale equilibrio quando da una mischia ben gestita dai gialloneri sui cinque metri abruzzesi, Du Plessis raccoglie l’ovale in uscita e lo porta oltre la linea di meta. Prima frazione di gioco che si conclude con un altro calcio piazzato per parte. Nel secondo tempo è chiara la volontà di cercare le marcature “pesanti” per raggiungere il punto supplementare e tenere a distanza di sicurezza la formazione allenata da coach Di Marco. Il secondo squillo arriva puntuale al 6 e porta la firma di Manganiello, mentre ad incrementare il bottino ci pensa Amadasi dopo l’ottima gestione dell’ovale da parte di McKinley. L’ultimo quarto di gara  è speso alla ricerca affannosa della sospirata quarta meta che è giunta all’ultimo respiro di una gara che ha atteso ottanta minuti per vedere la l’azione più bella di tutto il match. La responsabilità che si assume Keanu Apperley nel reverse pass  è premiata dalla puntualità e dalla linea di corsa di McKinley che non può fare altro che schiacciare in meta ed ascoltare l’applauso liberatorio dello Zaffanella. Viadana si porta a 35 punti e mantiene la quinta posizione alle spalle di un San Donà (39) “corsaro” in quel di Prato.

REGAN SUE: ”Oggi abbiamo avuto troppa paura di non raggiungere il nostro obiettivo e mostrata troppa insicurezza. Dobbiamo aumentare le fasi di gioco in attacco e non sciupare le occasioni in cui riusciamo a creare la superiorità numerica. La cosa migliore? Credo che la meta di McKinley sia stata davvero bella ed anche molto importante, mentre le cose che non sono andate bene sono state quelle occasioni per marcare in cui non siamo stati lucidi nel prendere la decisione giusta. Dobbiamo iniziare a pensare che ogni partita sia uguale altrimenti succede che sbagliamo il primo tempo e poi dobbiamo rincorrere nella seconda parte di gara. Sono molto felice per il risultato”.

GREG SINCLAIR: “L’importante è stato prendere il massimo dei punti disponibili per la nostra classifica, poi la prestazione va analizzata con attenzione perché soprattutto nel primo tempo il piano di gioco è stato seguito con poca continuità. Credo che l’ingresso di Keanu (Apperley, n.d.r.) abbia dato ritmo e qualità, mentre nei primi quaranta minuti queste componenti facevamo fatica a trovarle perché il gioco ha subito continue interruzioni e L’Aquila ne ha tratto beneficio. Dobbiamo migliorare nel prendere la decisione giusta al momento giusto”.

RUGBY VIADANA 1970 v s L’AQUILA RUGBY : 38-15 (pt: 17-12)

Marcatori: p.t.: 8’ cp McKinley (3-0), 10’ cp Bonifazi (3-3), 12’ cp McKinley (6-3), 15’ cp McKinley (9-3), 19’ cp Bonifazi (9-6), 22’ cp Bonifazi (9-9), 29’ m. Du Plessis (14-9), 35’ cp McKinley (17-9), 40’+ cp Bonifazi (17-12); s.t.: 6’ m. Manganiello tr. McKinley (24-12), 19’ cp Bonifazi (24-15), 33’ m. Amadasi tr. McKinley (31-15), 46’ m. McKinley tr. McKinley (38-15).

Rugby Viadana 1970: Biasuzzi; Souare (31’st  Tizzi), Quartaroli, Manganiello (24’ st Keanu Apperley), Amadasi; McKinley, Khyam Apperley (’ st Righi Riva); Whitaker, Manuini (5’ st Monfrino), Du Plessis; Civetta (15’ st Gerosa), Ruzza; Gamboa (15’ st Cavallero),  Scalvi, Cenedese (24’ st Lombardi). A disp.: Ant. Denti, Cavallero, Lombardi, Gerosa, Monfrino, Righi Riva, Keanu Apperley, Tizzi. all. Sue

L’Aquila Rugby: Matzeu; Bonifazi, Erbolini (15’ st Panetti), Forte, Palmisano; Riera, Leone (20’ st Carnicelli); Catelan, Boccardo, Gorla; Fiore, Caila; Iovenitti, Subrizi (cap) (15 st Cocchiaro), Milani. A disp.: Cocchiaro, Breglia, Mattoccia, Speranza, Carnicelli, Panetti,  Ciofani. all. Massimo Di Marco.

arb. Palladino; g.d.l. Roscini, Laurenti; quarto uomo: Mezzetti

Cartellini: 15’ (G) Leone, 26’ (G) Fiore, 46’ st Mattoccia (L’Aquila), 21’ (G) Souare (Viadana)
Man of the match: Ian McKinley (Rugby Viadana 1970)
Calciatori: McKinley 7 su 8 (18 pt) (Rugby Viadana 1970), Bonifazi  5 su 6 (15 pt)  (L’Aquila);

Note: campo in perfette condizioni giornata primaverile. Spettatori: 650 circa.

Punti conquistati in classifica: Rugby Viadana 1970  5, L’Aquila  0.

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti