Commenta

La Diotti saluta
gli studenti polacchi
di Gdynia

polacchi-diotti-ev

Nella foto, il gruppo di ragazzi polacchi in visita a Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – Si conclude la settimana di accoglienza degli alunni provenienti da Gdynia (Polonia) ospitati dalle famiglie degli alunni delle classi seconde della scuola media Diotti. Dopo una settimana di attività per conoscere il territorio locale e le visite alle città di Venezia e Milano, domenica si è tenuta la cerimonia dei saluti ufficiali presso l’aula Magna dell’Istituto alla presenza della dirigente Scolastica Cinzia Dall’Asta, dell’insegnate referente professoressa Daniela Romoli e dell’assessore all’Istruzione Sara Valentini. E’ stata questa l’occasione per dare il benvenuto agli alunni della scuola della città gemellata di Guilherand Granges, anch’essi presenti, arrivati venerdì scorso e che saranno ospiti delle famiglie degli alunni delle classi terze fino a giovedì prossimo.

L’apertura della cerimonia è stata affidata alla banda della scuola, diretta dal maestro Daniele Marasi, che ha suonato gli inni nazionali e alcuni brani preparati per l’occasione. La Dirigente Scolastica e la professoressa Romoli hanno ringraziato la disponibilità delle famiglie, senza il supporto delle quali tali progetti non potrebbero realizzarsi, l’entusiasmo e la partecipazione dei ragazzi, i veri protagonisti, e l’amministrazione comunale per la collaborazione e il supporto alla realizzazione dei progetti di scambio. L’intervento dell’assessore Valentini ha ribadito l’importanza delle attività di scambio all’interno delle scuole che favoriscono la competenza della lingua straniera, ma soprattutto la crescita dei ragazzi rendendoli consapevoli di essere cittadini d’Europa. Ha ringraziato a sua volta i docenti che credono e portano avanti da anni queste esperienze.

A conclusione della settimana, lunedì mattina il gruppo dei ragazzi con i corrispondenti polacchi hanno effettuato una passeggiata in golena nell’ambito del progetto “walk in progress” nell’ottica degli obiettivi dei gruppi di cammino previsti dal progetto stesso. Accompagnati dai volontari della Padana Soccorso e delle Guardie Ecologiche Volontarie, i ragazzi hanno percorso i sentieri del parco golena del Po per circa tre ore osservando l’ambiente e seguendo le spiegazioni delle guardie forestali relative all’ambiente golenale, alla vegetazione alla flora e alla fauna in esso presenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti