Commenta

Via la cassaforte
dei Servizi Sociali:
‘colpo’ da 20mila euro

concass-ev

Nella foto, la sede del Concass in via Corsica

CASALMAGGIORE – Rubata la cassaforte dalla sede del Concass, il Consorzio Casalasco dei Servizi Sociali. Dall’interno dell’edificio che sorge in via Corsica, è stata asportata la cassetta contenente (si stima) circa 20mila euro. Il ‘colpo’ si sarebbe verificato nella notte tra sabato e domenica, la scoperta è invece stata fatta lunedì mattina alla riapertura degli uffici. Ad accorgersene sono stati infatti i dipendenti dei Servizi Sociali del comune di Casalmaggiore, che al rientro dopo il week end hanno trovato un buco vuoto laddove era posta la cassaforte a muro.

Immediata la segnalazione ai Carabinieri della stazione di Casalmaggiore, che dopo un sopralluogo hanno avviato le indagini: viste le modalità del furto, si pensa che ad agire sia stato qualcuno che conosceva molto bene l’ambiente del Concass, sia in fatto di orari che di spazi. Non è la prima volta che i malviventi fanno visita agli uffici dei Servizi Sociali: già tra 2010 e 2011, quando ancora la sede era nel palazzo municipale, si erano verificati un furto di circa 2000 euro ed un tentato furto. L’allora sindaco Claudio Silla annunciò che di contanti, in quella sede che venne poi trasferita in via Corsica, non se ne sarebbero più tenuti. A quanto pare i ladri erano al corrente che nella cassaforte vi erano invece svariate migliaia di euro.

Così, una volta superata la recinzione dello stabile, sono riusciti ad introdursi al Concass da un ingresso laterale, attraverso una porta per altro chiusa da un catenaccio e da un fermo. I loro movimenti sono stati a colpo sicuro: i ladri si sono destreggiati forzando porte e raggiungendo l’ufficio che custodiva la cassaforte a muro, che è stata scardinata dalla parete e asportata dall’edificio.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti