Commenta

Alba di Pasqua
con rissa a Bozzolo:
dalla birra alle mani

bozzolo-piazza-europa_ev

Nella foto piazza Europa a Bozzolo, teatro della rissa

BOZZOLO – Scene da far west la mattina di Pasqua in piazza a Bozzolo. Le cause della violenta discussione sono al vaglio dei Carabinieri intervenuti su chiamata di uno degli stessi protagonisti della scazzottata, tre rumeni e un colombiano. Ad avere la peggio quest’ultimo, un 37enne molto conosciuto in paese e che ha dovuto far ricorso alle cure del pronto soccorso.

Erano circa le tre e mezza della mattina di domenica e i quattro uomini, dopo aver consumato un’ultima birra nel bar adiacente, e magari essersi scambiati pure gli auguri pasquali, sono arrivati alle mani. La rissa è scoppiata nella centralissima piazza Europa nei pressi del monumento ai Caduti. Sconosciute, come si diceva, le ragioni del  furibondo litigio. Probabilmente una parola di troppo da parte dei componenti la compagnia ha fatto saltare i nervi, sino a quando sono cominciate a volare parole grosse, spinte, calci, sino ad arrivare alle botte vere e proprie e soprattutto violente.

Ad avere la peggio il colombiano, anche perché si è ritrovato solo contro i “rivali” rumeni. A quel punto si è resa necessaria la telefonata al 118 che ha mandato un’ambulanza. I sanitari hanno quindi caricato il 37enne di origine sudamericana, trasferendolo al Pronto Soccorso dell’Oglio Po di Casalmaggiore in codice verde, quindi per sua fortuna non in gravi condizioni. Lo stesso colombiano prima di finire in ospedale aveva chiesto l’intervento di una pattuglia di Carabinieri ai quali evidentemente avrà illustrato il suo punto di vista in merito alla rissa con gli altri tre stranieri.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti