Commenta

Tagli alle Province,
ricadute anche su
assistenza ai disabili

municipio-comune-casalmaggiore-ev

Nella foto, il municipio di Casalmaggiore

CASALMAGGIORE – La riforma creata dal sottosegretario Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, riguardante la soppressione delle Province non è ancora stata compresa dai cittadini, almeno per quanto riguarda le reali conseguenze che una tale manovra può comportare. Gli stessi politici che la stanno subendo rimangono disorientati a cominciare dagli amministratori locali. A Casalmaggiore ad esempio nei giorni scorsi è arrivata una comunicazione da parte del presidente dell’ente provinciale (futura Area Vasta) Carlo Vezzini che ha lasciato sconcertato il sindaco casalese Filippo Bongiovanni. Il massimo esponente provinciale in pratica avverte i primi cittadini del territorio che sempre a causa dei tagli ai costi si dovrà procedere ad una “remissione di responsabilità, di competenze e relative spese” per quanto riguarda l’assistenza educativa specialistica “ad personam” per disabili della Scuola Secondaria Superiore e loro trasporto, e i disabili sensoriali. Nei risparmi si dovrà comprendere pure lo scorporo della sede del Centro per l’Impiego di Casalmaggiore. Decisioni che assumono un forte rilievo non solo economico ma anche politico assai pesante riflettendo sulle numerose sentenze che avevano sempre affermato come tali servizi spettassero alle Province soprattutto nei confronti dell’utenza debole che in questo modo verrebbe abbandonata a se stessa. Problemi e disagi lo provocano pure il recesso del contratto con il Fondo Eridano della sede del Cpi provinciale di cui la Provincia adesso chiede ai Comuni di farsene carico. Nonostante esistano diverse normative che ostacolino la stipula di contratti di locazione passiva per gli enti locali. Una situazione di estrema emergenza e gravità, per discutere della quale il sindaco di Casalmaggiore ha invitato i colleghi del territorio nel suo Municipio martedì pomeriggio alle ore 18.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti