Commenta

Georgiche, festa
di Po e tradizioni
a Pomponesco

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nella foto, l’assaggio del luadel

POMPONESCO – Nemmeno il vento freddo ha fermato la prima edizione delle “Georgiche” di Pomponesco. Una manifestazione che voleva agganciarsi ad un evento simile che da tempo si svolge sull’altra sponda del Po, a Guastalla e per consentire ai partecipanti di trasferirsi sull’argine opposto, è stato messo a disposizione un apposito traghetto. Molte le adesioni per l’iniziativa nonostante il vento freddo che costringeva ad indossare giacche a vento e maglioni.

Il sindaco Pino Baruffaldi assieme al suo vice Roberto Rossi hanno fatto gli onori di casa accogliendo una troupe della Rai mostrando la suggestiva garzaia luogo di riitrovo per gli aironi e illustrando le caratteristiche della grande piazza ai piedi dell’argine. Per la parte gastronomica molto sucesso ha avuto il caratteristico pane di Pomponesco, il luadel preprato direttamente sul posto dal fornaio del paese attraverso un forno a legna installato nel pioppeto. La festa è andata avanti con l’arrrivo di altri protagonisti, in sella agli asini partiti da Viadana. Tra questi: musicisti, giornalisti e scrittori per parlare del Po e delle antiche tradizioni.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti