Commenta

Rugby Viadana
sbanca Prato, ma
per i playoff è dura

rugby-viadana_ev

PRATO – Il Viadana sbanca il Cersoni della già retrocessa Prato con i Cavalieri che hanno cercato di rimanere aggrappati al match, ma i gialloneri hanno fatto leva sul superiore livello tecnico e fisico rispetto toscani. Già al 3′ Viadana va in meta con Andrea Denti che trova, dopo più fasi gioco, il varco giusto per marcare. La sfida in mischia è molto interessante soprattutto con il duello in prima linea tra i due ex Traore e Bigoni. In touche le cose sembrano andare bene per Viadana, ma Petillo e soci hanno orgoglio da vendere e sui punti d’incontro alzano lo spirito di sacrificio e la voglia di lottare. In dieci minuti, infatti, l’apertura Tallonatore si presenta tre volte dalla piazzola, ma solo in un’occasione con successo, mentre al 19′ è Cavallero ad oltrepassare la linea che vale cinque punti. Al 32′ è Monfrino a trovare la strada della meta dopo un lavoro buon collettivo iniziato con un turn over, passato attraverso più fasi di gioco e trasmissioni per guadagnare metri nella ventidue pratese, punto d’incontro e ripartenza vincente da terza centro del numero 8 piemontese che vale il parziale con cui si chiude il primo tempo (19-3).

La seconda frazione di gioco si apre con la meta dei padroni di casa che fa esultare il Chersoni ad opera del tallonatore Marchetto. Passano quattro minuti e Viadana mette le mani sul bonus mete grazie ruggito di Ruzza che premia una splendida serie di trasmissioni ed un break profondo di McKinley. È lo stesso numero 10 irlandese, alla fine Man Of the match, a fissare e liberare alla propria destra Ruzza con timing perfetto verso la meta. Le ultime due marcature sono firmate dai due centri Pavan e Manganiello che hanno fissato il risultato sul 8-38 finale.

REGAN SUE: “Abbiamo fatto i cinque punti,  obiettivo più concreto di oggi, ma abbiamo anche fatto vedere una buona difesa e sono soddisfatto della prestazione di chi ha avuto in stagione un minutaggio più contenuto. Ora dovremo pensare al Calvisano che è una partita molto particolare essendo un derby e quindi molto attesa, ma è ovvio che per poter sperare ancora di entrare nelle prime quattro, avremo bisogno di un aiuto dagli altri campi”.

GREG SINCLAIR: “nel primo quarto di gara abbiamo dettato il ritmo della partita e giocato con qualità ed efficacia del possesso. Poi abbiamo perso costanza pur rimanendo in controllo della partita. Abbiamo proposto buone combinazioni, ma ci sono state troppe pause che ci hanno fatto perdere velocità nel gioco”.

PLINIO SCIAMANNA: “Bene la touche, abbiamo dimostrato buona organizzazione e gestito bene la maul anche quando loro non saltavano per poi spingere”.

ULISES GAMBOA: “Non sono soddisfatto del lavoro della mischia perchè l’avevamo preparata in un certo modo, ma non siamo stati coerenti con il lavoro svolto. Sono davvero felice per il rientro di Marchini alla sua prima in stagione. Lo abbiamo schierato a destra perchè credo che abbia le caratteristiche fisiche per giocare in quella posizione e in più è dotato di buoni skills che certificano il suo percorso nel settore giovanile del Viadana”.

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti