Commenta

Terremoto in Nepal,
una viadanese salva:
era in una grotta

nepal-gozzi-ev

Nella foto, le conseguenze del terremoto in Nepal e Valentina Gozzi

VIADANA – C’è anche una donna di Viadana tra le persone che stanno vivendo in Nepal il dramma del terremoto.  Fortunatamente la mantovana, Valentina Gozzi di 32 anni, non ha subito alcuna conseguenza fisica ma sta condividendo con la popolazione nepalese tutta la paura e l’angoscia conseguenti alla catastrofe. Anche perchè le scosse continuano a manifestarsi con impressionante frequenza, hanno già provocato oltre 3300 vittime e l’emergenza tiene tutti col fiato sospeso.

Valentina Gozzi, che lavora presso la libreria Feltrinelli di Parma, si era presa una settimana di vacanza assieme ad un’amica ed entrambe, al momento della scossa, si trovavano dentro una grotta nei pressi di Kathmandu per una visita speleologica. Nessuno dei partecipanti all’escursione ha avvertito nulla ma quando sono usciti all’aria aperta si sono trovati davanti al disastro.

Così come ha raccontato attraverso sms la donna ai genitori di Viadana. Adesso Valentina Gozzi è in attesa che le autorità locali le diano la possibilità di rientrare in Italia, sperando che l’aereoporto riprenda l’attività regolare dopo il black out provocato dalla mancanza di energia elettrica conseguente al disastroso terremoto.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti