Commenta

Fava da Santelli
“spinge” per il melone
viadanese Dop

fava-santelli_ev

Nella foto un momento della visita di Fava

VIADANA – “Sono disponibile a sostenere un marchio del Melone viadanese Dop, non in alternativa al Melone mantovano Igp, ma come ulteriore opportunità per i produttori del territorio”. Lo ha detto giovedì mattina l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, visitando l’azienda agricola di Alfredo, Cristian e Alex Santelli, realtà a indirizzo ortofrutticolo (coltiva melone, anguria, zucca e pere) a Viadana nata nel 1938.

L’assessore Fava ha incontrato alcuni produttori locali, che hanno espresso il desiderio di differenziare la produzione locale da quella di altre aree della provincia. “Ringrazio la famiglia Santelli che si è resa disponibile per riunire alcuni produttori di melone dell’area viadanese – ha proseguito Fava –. Nelle prossime settimane i tecnici di Regione Lombardia incontreranno proprio gli imprenditori e i produttori per esaminare l’iter per ottenere il marchio di Denominazione d’origine protetta, grazie a una storicità e un’autenticità del prodotto che ha origini nella zona fin dal Rinascimento e che, diversamente, potrebbe essere annacquata”. La Regione Lombardia, ha assicurato Fava, “darà ampie garanzie per la promozione e la tutela del marchio, fino ad arrivare alla Dop”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti