Commenta

Walk Bike to School
E l’argine diventa
nuova linea Piedibus

walk-school_ev

Nella foto il logo dell’iniziativa e il percorso su mappa della linea blu Piedibus

CASALMAGGIORE – Venerdì 29 maggio il Comitato Slow Town insieme alle scuole casalasche organizza la prima edizione di “Walk Bike to School”. Gli alunni (accompagnati dai genitori) saranno invitati a recarsi tutti a piedi e/o in bici a scuola. Sono stati distribuiti a tal proposito oltre 1500 volantini e lettere ai genitori.

Oltre che in modo autonomo o per gruppi provenienti dai quartieri della città, ci sarà un ritrovo in piazza Garibaldi alle ore 7.50 per chi è diretto alla scuola elementare Marconi, mentre alle 7.30 partirà la carovana diretta alla scuola media Diotti, dove la campanella suona un po’ prima. Con l’assistenza della Polizia Locale e delle Guardie Ecologiche Volontarie si proseguirà verso la scuola Marconi in bici seguendo il percorso (via Baldesio, via Bissolati, via Adua, via Rotelli) e poi da lì verso la scuola Diotti. Chi viene a piedi potrà sperimentare la “Linea Blu Piedibus” sull’argine che parte dall’ospedale vecchio e arrivare direttamente nel piazzale della scuola Marconi senza dover attraversare incroci: un vero e proprio percorso vicino alla golena casalasca, dunque alla natura. Va precisato che i genitori che decideranno di partecipare (già 80 adesioni per la Marconi, 60 per la Diotti) dovranno accompagnare i figli fino a scuola, pure in compagnia.

Questo tragitto può essere fatto autonomamente (sempre accompagnati dai genitori) oppure partendo dalla Piazza Garibaldi insieme al gruppo salendo sull’argine all’altezza del Lido Po. Il percorso peraltro verrà appositamente sfalciato per l’occasione, mostrandosi anche più accogliente e lanciando quindi un messaggio anche per il futuro prossimo. Chi viene in auto da fuori, ricordano gli organizzatori, potrà parcheggiare nei due parcheggi dell’ospedale vecchio e Lido Po e poi proseguire a piedi.

Un’ulteriore appello degli organizzatori riguarda i genitori che comunque sono costretti ad accompagnare i bambini con l’auto: per questi l’invito è di condividere l’auto con i propri vicini di casa o amici. All’altezza di via Adua sarà predisposta una fermata veloce per le auto chiamata “scendi e vivi”: in pratica le auto accostano per qualche secondo, fanno scendere i bambini sul marciapiede, che proseguono in tutta sicurezza e sorvegliati per 200 metri verso la scuola in una zona dove non transitano auto, evitando in questo modo ai genitori di dover trovare un parcheggio ed evitando l’intasamento delle vie e la pericolosità delle auto in manovra. Le vie Rotelli e Giovanni Paolo II saranno chiuse al traffico veicolare per garantire la totale sicurezza dei Bambini a piedi e in bici. Si coglierà quindi l’occasione di sperimentare in parte il Piano di Mobilità Scolastica presentato nei mesi scorsi in comune.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti