Commenta

Sapori della Bassa,
chiusa un’edizione
da record

sapori-bassa-ev

Nella foto, l’inaugurazione

SAN GIOVANNI IN CROCE – Tanto impegno e tanta fatica, ma volete mettere quando tutto gira per il verso giusto e il successo varca le già alte aspettative? E’ questa la sensazione di Davide Passeri alla fine de I Sapori della Bassa, manifestazione di cui è il responsabile organizzativo. «Una grande soddisfazione – afferma Passeri – perché siamo stati premiati nella decisione di raddoppiare i giorni di festa. Dopo i tradizionali sabato e domenica, anche lunedì e martedì l’afflusso si è mantenuto molto alto. E’ filato tutto alla perfezione: gli espositori sono stati in gran parte molto contenti, ed anche gli operatori volontari, visto l’esito. La festa è stata gestita al meglio, non abbiamo avuto grossi problemi». A partire dal meteo favorevole: «Il tempo ha aiutato, certo, ma il più l’hanno fatto i fantastici volontari. Anche Sapori Kids ha fatto registrare un afflusso notevole, con tanta gente dai paesi limitrofi».

Per i numeri è ancora un po’ presto. «L’anno scorso ci furono quasi 5000 persone all’inaugurazione, credo che quest’anno non sia andata diversamente. A breve faremo un bilancio preciso». Quest’anno avete anche alzato il tiro quanto a qualità degli spettacoli, e per la prima volta avete chiesto una somma (per la verità non alta) di ingresso. Come è andata? «L’ingresso era a pagamento per il concerto degli Oxxxa, lo spettacolo dei dj e quello di Violetta, per il quale la gente è arrivata da ogni dove. Abbiamo puntato sulla qualità e anche qui siamo stati premiati dal pubblico. Dopo 7-8 mesi di lavoro, posso dire che è una sensazione bellissima».

L’ultimo giorno di festa si è anche svolto il primo torneo di calcio Pobic per Giovanissimi, un quadrangolare che ha visto prevalere in finale il Pavia sul Chievo. Quest’ultimo aveva battuto in semifinale la Cremonese, che poi nella “finalina” è stata sconfitta dal Verona, giunto terzo. A consegnare i premi l’ex bomber di Nazionale, Inter e Juventus Roberto Boninsegna.

Vanni Raineri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti