Commenta

Anteprima dei Giovedì
d’Estate con la sfilata
dei ragazzi di S. Chiara

giovedì-estate_ev

Nella fotogallery alcuni momenti della sfilata

CASALMAGGIORE – Saltata una decina di giorni fa per maltempo, la sfilata di fine anno dei ragazzi dei corsi di formazione professionale di Santa Chiara a Casalmaggiore è servita per riscaldare l’atmosfera in attesa dei Giovedì d’Estate che verranno. Certo, piazza Garibaldi non era piena come negli anni scorsi, ma va detto che, a differenza delle precedenti edizioni, complice anche la votazione per il rinnovo del consiglio Pro Loco, in questa estate 2015 il tempo per preparare il programma è stato poco, il preavviso e il battage pubblicitario, al momento, ancora minimo, e comunque occorre sempre sottolineare che s’è trattato semplicemente di una anteprima.

Il palco, come al solito piazzato davanti al municipio, sfociava nel più classico dei red carpet che avanzava sul listone di piazza Garibaldi per qualche decina di metri. Qui ragazze e ragazzi di Santa Chiara hanno dato vita ad un momento molto suggestivo, circondati da genitori, parenti, amici e anche da tanti curiosi. Il colpo d’occhio è stato comunque intenso, anche se la piazza è parsa divisa in due blocchi. Da un lato la sfilata, dall’altro gente a passeggio in attesa che i prossimi Giovedì d’Estate, quelli più “classici” per così dire, propongano anche un’offerta diversificata alla popolazione. Di certo alcuni negozi, in particolare di alimentari, sono rimasti aperti nelle vie limitrofe, seguendo un copione già fortunato, mentre a rallegrare la scena ha pensato anche il trenino turistico che in questi giorni ha inaugurato le corse notturne: una scusa in più per qualche luce aggiuntiva e un po’ di colore, dunque, senza dimenticare la musica con cover, prevalentemente di Ligabue, proveniente da via Porzio.

La sfilata, iniziata alle 21.30 e durata all’incirca un’ora e mezza, è stata scandita da musiche “da passerella” scelte con estrema cura, e da tre differenti blocchi: il Memorial Aldo Coppola, rappresentato dalle classi quarte, ha messo in mostra l’abilità dei parrucchieri di Santa Chiara, mentre particolarmente azzeccata è stata la scelta, in questo caso soprattutto di costumi, nella sezione L’arte: I quadri viventi, con i ragazzi della classe seconda che hanno raffigurato come veri e proprio tableaux vivant grandi opere della storia artistica italiana ed europea. Infine Urban Style, con la moda di strada rappresentata dai ragazzi di terza. Il tutto cambiando ad ogni passaggio una scenografia minima che ha richiamato i temi in quel momento rappresentati in passerella. Una sfilata realizzata con il supporto dei negozi Curiosity, Ottica Busi e Sartori Patrizio per abiti, occhiali da sole e allestimento fiori, mentre i costumi medievali sono stati offerti dal Gruppo storico Il Torrione.

A scandire i vari momenti, al microfono, Elena Monteverdi, una delle docenti del corso, ma come dimenticare l’azzeccata coreografia delle giovani allievi di Nilla Barbieri, storica maestra di danza di Casalmaggiore? In particolare dal secondo momento della sfilata, le giovani danzatrici hanno accompagnato le modelle lungo la passerella. Da rimarcare, infine, che proprio la mostra su Nilla Barbieri, e sui suoi 40 anni di attività, è tuttora aperta e visitabile presso l’ufficio della Pro Loco, dato che l’esposizione è stata prorogata fino a domenica.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti