Commenta

In 500 allo Zaffanella
per il raduno
dei Grest

zaffanella-ev

Dal sito della Diocesi di Cremona

VIADANA – Dal Mondiale di Rugby Under 20 al divertimento oratorialie: è diventata una consuetudine attesa e imperdibile per le parrocchie dell’Oglio-Po il raduno pomeridiano dei Grest allo Stadio Zaffanella di Viadana, teatro delle imprese sportive della locale squadra di rugby. Mercoledì 24 giugno dalle 17 alle 21 più di 500 bambini e ragazzi si sono sfidati nel grande gioco e hanno potuto assistere allo spettacolo finale proposto dagli animatori di Viadana. Nei diversi settori della tribuna centrale dello stadio hanno preso posto i Grest “Tutti a Tavola” di Belforte e Gazzuolo, Sabbioneta e Breda Cisoni, Viadana, Salina, Cividale e Spineda, e Rivarolo Mantovano. L’inno del Grest ha dato il via al grande gioco a stand: bambini e ragazzi si sono lanciati in mille sfide di destrezza e abilità per conquistare le fantomatiche spighe di frumento per il proprio paese. Dopo due ore entusiasmanti, il campo ha espresso un verdetto “quasi” inappellabile: a conquistare più spighe è stato il Grest di Sabbioneta e Breda Cisoni. Il dubbio sulla vittoria è da imputare a un cavillo di natura giuridico-pastorale: quante parrocchie si devono contare nel comune di Sabbioneta? Una sola o più d’una? E nel secondo caso, il bottino conquistato dovrebbe essere diviso in due o più parti? Purtroppo non solo a Sabbioneta qualcuno ha trascorso una notte agitata. A proposito di Viadana seconda classificata, lo scorso anno si parlava di Castello e San Pietro, mentre quest’anno queste diciture sono scomparse. Il raduno dei Grest mantovani si è concluso alle 20.15 con uno spettacolo degli animatori di Viadana; musiche, monologhi e coreografie avevano l’obiettivo di comunicare ai ragazzi che il nutrimento più efficace per la vita dell’uomo è l’amore.

 

© Riproduzione riservata
Tags,
Commenti