Commenta

Furto al supermarket
e aggressione a commessa
Senza alcuna tutela…

supermercato_ev

CASALMAGGIORE – Un fatto incredibile e increscioso è avvenuto nelle scorse settimane presso un supermercato di Casalmaggiore. Un fatto che fa riflettere sulle condizioni di sicurezza e tutela degli stessi dipendenti e, dall’altro, fa accrescere anche una certa rabbia e un senso di impotenza.

Una commessa del supermercato, infatti, ha avuto l’occhio lungo e la freddezza per notare, poco prima che una coppia di coniugi uscisse dal supermercato, che gli stessi avevano rubato cibo da uno dei reparti alimentari. Nulla di che, pochi euro probabilmente, ma giustamente la commessa ha fatto notare il fatto alla donna che aveva nascosto la refurtiva sotto la giacca poco prima di uscire. Sarebbe bastato poco, un po’ di buon senso e la volontà di saldare il debito, perché il problema potesse rientrare.

Invece no: per tutta risposta la donna si è messa ad insultare, coadiuvata in questo dal marito, la stessa commessa. Per poco non si è arrivati anche alle mani, tanto che la ragazza, spaventata, aveva deciso di sporgere denuncia per il fatto. Tutto però si è risolto in un nulla di fatto, anche se la commessa, che ora ha cambiato lavoro, ha più volte rimarcato di non essersi sentita per nulla tutelata. Cornuta e mazziata, si dice in questi casi. Quando il mondo va al contrario…

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti