Commenta

Musica e pace:
Quattrocase unisce
Festival e don Mazzolari

quattrocase-caduti-guerre_ev

Nella foto, San Rocco a Quattrocase

QUATTROCASE (CASALMAGGIORE) – Nell’ambito delle iniziative che hanno come tema la pace, il “Gruppo Emergenti” di Quattrocase ha voluto cogliere un’occasione importantissima dovuta alla scelta degli organizzatori della presenza dell’International Music Festival di Casalmaggiore nella chiesa parrocchiale della frazione casalese, domenica 26 luglio alle ore 11,15. “Saranno presenti – spiega Alessandro Rosa, membro del gruppo -, il quartetto Moa Quartet con musiche di M. Ravel e un ottetto con musiche di Glière. Durante il concerto si è pensato di leggere brani tratti dal “Tu non uccidere” di Don Primo Mazzolari e scelti da don Bruno Bignami, profondo conoscitore del pensiero di don Primo stesso oltre che direttore della Fondazione a lui dedicata. I brani verranno letti sia in italiano che in inglese per permettere ai giovani musicisti presenti di cogliere il senso che noi attribuiamo al loro encomiabile sforzo”.

Perché mettere insieme parole di pace e musica? “Lo ha spiegato il Maestro D. Barenboim in occasione della presentazione della West Eastern Divan Orchestra, composta da professori sia israeliani che palestinesi. ‘La musica può creare le condizioni per una comprensione senza la quale è impossibile anche solo parlare di pace. Può stimolare la curiosità dei singoli, inducendoli ad ascoltare i racconti altrui, e può ispirare il coraggio necessario a udire ciò che si preferirebbe non udire’. Questo – così Rosa – è lo spirito con cui il 24 maggio scorso si è dedicato l’Oratorio di San Rocco alla pace, è lo spirito con cui si è tenuto un incontro con Don Bruno Bignami sull’enciclica di Papa Francesco ‘Laudato sii’, è lo spirito con cui accogliamo con immensa gioia i giovani musicisti dell’International Festival ed è infine lo spirito con cui intendiamo sviluppare nuove iniziative in cui il tema della pace, nei suoi molteplici aspetti, valori e significati, sia al centro dei nostri interessi”.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti