Commenta

Ballando e cenando
sotto le stelle
a Casalmaggiore

Fausto-tenca-ev

Nella foto, Fausto Tenca e la sua orchestra

CASALMAGGIORE – Serata dedicata ai ricordi e ai sentimenti quella di sabato sera al Parco di Casalmaggiore, nella zona dell’Ufficio postale. “Ballando e cenando sotto le stelle” è il titolo di un evento dedicato ai brani del passato con la presenza di artisti in voga negli anni ’60/70 da Donatello a Gian Pieretti, da Mario Tessuto a Giuliano dei Notturni. Saranno tutti presenti con le rispettive canzoni che tanto successo conobbero nel periodo del loro massimo fulgore. L’idea di riunirli tutti assieme e farli cantare a Casalmaggiore è venuta a Fausto Tenca mitico cantante che della “musica per sognare” ne ha fatto addirittura uno slogan con cui si esibisce con la sua orchestra sulle piazze di mezza Italia. “Il ballo di Simone,”Ragazzina”, “Io mi fermo qui”, “Malattia d’amore”, “Il vento dell’est”, “Pietre”, “Lisa dagli occhi blu” sono soltanto alcuni dei brani che in quegli anni facevano cantare intere famiglie riunite davanti alla tv. Attraverso la quale i cantanti entravano nelle case grazie alla partecipazione ai vari Festival di Sanremo. Canzoni e melodie che ancora oggi, a distanza di mezzo secolo riescono a suscitare emozioni. Tanto è vero che molti gruppi ed artisti attuali non disdegnano di attingere a quel repertorio arrangiandone e riproponendone alcuni brani con identico successo. Fausto Tenca, che sabato sera presenterà e accompagnerà tutti i cantanti, ha in serbo un’altra sorpresa per i romantici di questo genere musicale: l’esibizione di Don Backy (L’immensità) un altro mito che fece parte del Clan di Celentano nel periodo più fulgido della musica leggera italiana e che verrà a Casalmaggiore il 12 settembre prossimo.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE

 

© Riproduzione riservata
Commenti