Commenta

Previsioni lavoro: nel
2015 meno posti persi,
ma contratti ‘atipici’

studio-ufficio-lavoro-ev

In provincia di Cremona la variazione occupazionale prevista per il 2015 è purtroppo ancora di segno negativo: per la precisione è pari a -80 unità, contro il -770 dello scorso anno. E’ quanto emerge da un’indagine realizzata da Ministero del Lavoro e Unioncamere grazie al Sistema informativo Excelsior. Questa riduzione occupazionale “è dovuta ai contratti di lavoro dipendente (sia ‘stabili’ che a termine), il cui saldo negativo dovrebbe attestarsi a -410 unità; viceversa i contratti atipici attivati dovrebbero, nell’insieme, superare quelli in scadenza (+330 unità il saldo previsto)”, si legge. A livello settoriale, “la perdita di posti di lavoro attesa in provincia si concentra nell’industria (-220 unità), mentre nei servizi è previsto un saldo positivo (+150 unità). Il trend negativo dell’industria è dovuto prevalentemente alle costruzioni; tra i servizi è prevista in aumento l’occupazione nel commercio e nei servizi alle persone, mentre restano negativi i servizi operativi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti