Commenta

Fossacaprara piange
la scomparsa di
Giuseppina Roverselli

roverselli-ev

Nella foto, Giuseppina Roverselli

FOSSACAPRARA (CASALMAGGIORE) – Gli abitanti di Fossacaprara già la definiscono come una gravissima perdita. In effetti tutti la conoscevano e ricordavano soprattutto per la sua generosità e dedizione all’insegnamento. Si è spenta nella primissima mattinata di giovedì all’ospedale di Cremona, dove era ricoverata da mercoledì nel primo pomeriggio, Giuseppina Roverselli, classe 1929, molto conosciuta e apprezzata proprio nella frazione casalese e in generale in tutto il territorio comunale. Giuseppina, infatti, era stata per anni la maestra elementare di Roncadello ed era considerata una vera istituzione. Persona molto religiosa e devota, era ancora in gamba, come si suol dire, tanto che nonostante i suoi 86 anni era molto lucida e, per fare un esempio concreto, guidava ancora l’automobile senza problemi. Giuseppina era la moglie di Gianni Federici e la madre di Dina, da tutti conosciuta come Edy, che oggi abita col marito a San Donà di Piave, e che come il padre era entrata nell’amministrazione del comune di Casalmaggiore. In particolare Dina era stata assessore alla Cultura all’inizio degli anni ’80. Il marito Gianni, invece, fu uno degli esponenti di spicco del Partito Repubblicano locale e per anni è stato consigliere comunale.
La signora Giuseppina è stata trovata mercoledì pomeriggio agonizzante da un vicino di casa, che aveva le chiavi dell’abitazione visto il buon rapporto di fiducia. Questi, non vedendo uscire di casa l’86enne, si è allarmato. Da lì la scoperta, la chiamata ai soccorsi, l’arrivo in ospedale a Vicomoscano, poi il trasferimento a Cremona, dove però Giuseppina non ce l’ha fatta. I funerali saranno celebrati sabato alle ore 10.30 nella chiesa di Fossacaprara.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti