Commenta

In 320 ai Campionati
Nazionali Studenteschi
di Orienteering

orienteering-ev

Nella foto, una partecipante alle finali nazionali

SALA BAGANZA (PR) – Duecentocinquanta ragazzi hanno partecipato alla corsa invidivuale, 70, tra normodotati e disabili, al traiLo: questi i numeri della prima giornata di Campionati Nazionali Studenteschi di Orienteering in corso ai Boschi di Carrega, a Sala Baganza, manifestazione organizzata da Miur, Fiso, Cip e Parchi del Ducato che ha nel casalese Andrea Visioli il direttore di gara e rappresentate Fiso Emilia Romagna. “I giovnai provengono da 17 regioni italiane, sono accompagnati in tutto da un centinaio di insegnanti e rappresentano 70 istituti scolastici”: spiega Visioli, affiancato sui vari tracciati da Stella Varotti e Corrado Arduini. “Tutto ok a livello organizzativo – precisa -, nonostante la fitta coltre di nebbia”.

Mercoledì giorno di pausa, con tutti i ragazzi dirottati a visitare Expo. Giovedì l’attesa finale: “Il Trialo si svolgerà nella zona nord del Parco, verso Collecchio, mentre la staffetta si snoderà nei dintorni del Casinetto. Per gli spettatori, un’occasione unica per gustarsi la gara in prima fila”. Nel corso della prima giornata, hanno fatto visita all’evento diverse autorità. Il presidente dei Parchi del Ducato, Agostino Maggiali, ha annunciato la volontà di creare, in accordo con la Fiso, un impianto fisso di orienteering all’interno del parco.

S. Arr.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti