Commenta

Campionato al via al PalaRadi:
Casalmaggiore vs Vicenza 3-0

pomi-fine-ev

Foto: Sessa

Serie A1 – Prima giornata

POMI’ CASALMAGGIORE – OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA 3-0 [25-10; 25-19, 25-16]

POMI’ CASALMAGGIORE: Bacchi, Lloyd, Sirressi, Cecchetto, Ferrara, Gibbemeyer, Cambi, Piccinini, Olivotto, Kozuch, Syevanovic, Tirozzi. Matuszkova. All.: Babrolini.

OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA:  Goliat, Kitipova, Lanzini, Cella, Popovic, Drpa, Partenio, Busa, Pastorello, Wilson, Prandi, Bisconti. All.: Rossetto.

ARBITRI: Marco Braico, Giuliano Venturi.

NOTE – Spettatori 2347.

CREMONA – Le campionesse d’Italia contro una neopromossa: si apre il campionato e il PalaRadi ospita Pomì Casalmaggiore e Obiettivo Risarcimento Vicenza.

PRIMO SET – Il nastro dice no a Cella che poi non contiene una battuta di Piccinini: pronti via e la Pomì va a +2. Sul primo muro di Stevanovic si è già 4-1, la prima sberla di Kozuch mette giù il 5-2. Lloyd usa astuzia e forza: 7-3.  Il punto più elaborato è quello dell’11-5 di Piccinini, reso possibile da un mezzo miracolo di Sirressi. Al time out il tabellone segna 12-6 e al rientro Kozuch alza il muro. Il +10 arriva con Piccinini in battuta e la tedesca a martellare. Vicenza fa di tutto per accelerare i tempi: due invasioni filate e la Pomì scappa: 22-8. Il set finisce presto, prestissimo: 25-10 e 1-0 rosa.

SECONDO SET – Gli imbarazzi delle ospiti, le certezze delle locali: il secondo parziale vede Casalmaggiore condurre 9-5. Kozuch e un’infrazione a rete di Vicenza mantengono il gap: 12-8 e time out. Piccinini fa 15-11, prima che Wilson le neghi la doppietta. Babrolini chiede l’interruzione per richiamare le sue dopo una flessione che riapre il set: 17-15. Con Stevanovic non si passa, se poi le si affianca Matuszkova… 21-17 e tocca a Rossetto provare a scuotere Vicenza. Applausi per il 22-18 di Matuszkova e per l’ace successivo di Stevanovic: il PalaRadi si scalda e Tirozzi lo gratifica con la pipe del 24-18. La chiude Gibbemeyer: 25-19, le rosa conducono 2-0.

TERZO SET – Match subito in discesa, con Kozuch che trova diagonali e lungo linea letali. Il minutaggio è da record: nemmeno un’ora di gioco e si è già a metà del terzo set, con la Pomì avanti 12-4. Al rientro Casalmaggiore si prende una pausa non richiesta e Vicenza infila sei punti filati: 12-10 e serve Piccinini per evitare filotti più pesanti. Si procede con due lunghezze di margine ed è sempre la Picci a togliere le castagne dal fuoco. Il 20-14 ha la firma del capitano, Tirozzi, che trova anche l’ace del 23-15. Stevanovic mura per il 24-15. Il punto finale, come per la Supercoppa, è di Francesca Piccinini: 25-16, 3-0 ed esordio vincente per le campionesse d’Italia.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti