Commenta

Champions League,
impresa casalese:
Eczacibasi vs Pomì 2-3

pomi-istanbul-ev

Nella foto, la Pomì Casalmaggiore sul taraflex del Buhran Felek di Istanbul

Champions League, pool C, prima giornata

ECZACIBASI VITRA ISTANBUL vs POMI’ CASALMAGGIORE 2-3 [22-25; 18-25; 25-13; 27-25; 11-15]

ECZACIBASI VITRA ISTANBUL: Kuzubasioglu, Boškovic, Cakiroglu, Kreklow, Arisan, Bagci, Kilicli, Larson-Burbach, Baladin, Fürst, Ozsoy, Demir Güler, Poljak, Ozdemir. All.: Caprara.

POMI’ CASALMAGGIORE: Bacchi, Lloyd, Sirressi, Cecchetto, Ferrara, Gibbemeyer, Cambi, Piccinini, Olivotto, Kozuch, Stevanovic, Tirozzi, Rossi. All.: Barbolini.

PRIMO SET – Hanno di che stroppicciarsi gli occhi i tifosi casalesi al Buhran Felek di Istanbul e quelli rimasti in patria: le campionesse d’Italia, all’esordio in Europa, danno inizialmente spettacolo e inanellano punti su punti lasciando le campionesse di tutto a meno dieci. Sì, avete letto bene, la Pomì riesce a sorprendere l’Eczacibasi fino al 3-13 che costringe coach Caprara a chiedere il time out. Le turche hanno un risveglio che porta in dote quattro punti filati: 7-13 e ora è Barbolini ad interrompere. Serve Piccinini in diagonale per troncare la risalita locale: 9-14. Sempre lei, col pallonetto, fa 10-16. Con la fast americana Lloyd e Gibbemeyer confezionano il 13-19. Una flessione di Casalmaggiore, con qualche scelta rivedibile di Lloyd, rimette in discussione il match: con Furst e Boskovic l’Eczacibasi torna a -2, 19-21. Matuszkova-Cambi non danno la scossa. Un punto discusso di Piccinini e un attacco fuori misura di Larson offrono a Casalmaggiore tre set point: di Piccinini la firma decisiva per il 22-25 e lo 0-1 della Pomì.

SECONDO SET – Sulle ali dell’entusiasmo la Pomì attacca al meglio anche nel secondo parziale e Caprara deve spendere un time out subito, sullo 0-4 di Tirozzi. Il vantaggio aumenta complice errori in serie dell’Eczacibasi: 1-7. L’ottavo punto rosa vede anche un salvataggio di piede di Stevanovic. Tirozzi toglie il servizio a Furst, che era stata capace di ricucire fino al 4-8. Caprara è una furia quando si arriva al 6-12 e con tre muri di fila, Piccinini, Lloyd e Gibbemeyer inchiodano il 6-15. Ozsoy prima sbaglia, poi punisce: Istanbul risale la china ma la Pomì ha la pazienza per lasciar sfogare le turche e poi incartarle a rete. Il muro imperioso di Gibbemeyer vale il 12-19. La potenza di Kozuch porta al 13-20. Il mani-fuori cercato e trovato da Tirozzi spedisce Casalmaggiore sul 14-21. Larson tiene accesa la fiammella col colpo del 16-22. Sul 18-23 di Ozsoy, Barbolini chiama il time out: c’è bisogno di rifiatare. Ci pensa Kozuch con un gran tocco a mettere giù la diagonale del 18-25: non era un fuoco di paglia il rosa folgorante del primo set, la Pomì porta a casa anche il secondo.

TERZO SET – L’avvio turco è veemente: Casalmaggiore prova a restare agganciata con Kozuch, 7-3. La Pomì ha un black out e sul pallonetto di Larson l’Eczacibasi scappa 11-5. Ace di Larson: 15-8. Problemi in ricezione per le ragazze di Barbolini che faticano a restare in scia. Non basta un punto romanzato conquistato da Piccinini: Ozsoy punisce subito dopo e Istanbul con Boskovic vola sul 18-9. Il coach casalese prova a rimescolare le carte, offrendo campo a Cambi, Matuszkova e Bacchi. Il parziale fila via con le turche che viaggiano col pilota automatico inserito: 25-13 e 1-2.

QUARTO SET – L’Eczacibasi trova le misure e torna riconoscibile dopo i primi due set: ora è padrona dell’incontro e s’impossessa anche del quarto parziale. Boskovic e Larson non perdono occasione per punire le rosa che con Gibbemeyer prima e Kozuch poi si riportano ad un’incollatura: 9-8. Larson è un martello, Piccinini una goccia continua: 14-12. Una furbata di Lloyd rende casalese un punto campale: 15-14. Kozuch in pipe e un’infrazione turca conducono alla parità: 16-16. Ancora la tedesca: 17-16. Casalmaggiore lievita e tocca il +3 con muro di Gibbemeyer: Caprara chiede il time out sul 17-20 ospite. Kozuch apre le mani di Ozsoy: 18-21. Larson e Boskovic per la rimonta: 21-22. Poljak mura Kozuch: 22-22. La Pomì resiste, Piccinini la porta sul 22-24. L’Eczacibasi annulla due match point. Si va ai vantaggi e Piccinini firma il 24-25. Istanbul tiene, ribalta, si guadagna il set point e chiude 27-25. Siamo sul 2-2.

TIE BREAK – Parte male Casalmaggiore, mentalmente ancora spiazzata dal finale del quarto set. Tirozzi si carica sulle spalle la Pomì e mette a segno tutti i primi 3 punti: 3-3. Si procede a braccetto fino a quando Kozuch e Tirozzi forzano per l’allungo: ace del capitano, 4-6 e time out chiamato da Caprara. Larson out: +3. Altro ace di Tirozzi: +4. Col muro di Gibbemeyer Casalmaggiore si scopre avanti di 5 in casa delle campionesse d’Europa e del Mondo. Poljak interrompe lo scatto: 6-11. Kozuch: 7-12. Barbolini spende un time out sul 9-12. Kreklow due volte, Boskovic una: 11-13. Kozuch e Tirozzi fanno l’impresa: 11-15, Casalmaggiore sbanca Istanbul, la Pomì batte le campionesse di tutto: 2-3.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti