Commenta

Sabbioneta
“studiata” all’ateneo
di Aquisgrana

achen-ev

Nella foto, i relatori ad Aachen

SABBIONETA/AACHEN – Lo scorso fine settimana si è tenuto ad Aachen un prestigioso convegno internazionale di studi dedicato al Patrimonio mondiale ed incentrato sulla città di Sabbioneta. La “città ideale” di Vespasiano Gonzaga è stata oggetto di studio da parte della Facoltà di Architettura dell’Università di Aquisgrana  (RWTH Aachen University), un’equipe di studiosi coordinata dal prof. Jan Pieper, che ne corso di sette anni ha studiato e misurato i principali monumenti di Sabbioneta. La due giorni di convegno ha visto partecipare una nutrita rappresentanza di studiosi tedeschi e italiani a confrontarsi sul tema della gestione del Patrimonio mondiale con particolare riferimento a Sabbioneta, di cui sono stati anticipati gli esiti delle ricerche. In particolare Bruno Schindler ha parlato delle fasi della misurazione della città portando un nuovo modo di considerare le fasi di progettazione della stessa; Caroline Helmenstein invece ha illustrato la sua ricerca di dottorato sul cornicione ligneo del Palazzo Giardino, mentre Daniel Buggert ha dato conto dei rilievi acustici effettuati nel teatro e ha identificato il luogo per i musici alle spalle della scenografia. Tra gli italiani lo storico dell’arte Giovanni Sartori ha illustrato le fasi di edificazioni di Sabbioneta dal borgo medievale alla nuova città voluta dal duca Vespasiano, Claudia Zanlungo della Soprintendenza di Brescia ha invece parlato dei recenti restauri alla cinta muraria, mentre Raffaella Argenti responsabile dell’Ufficio Tecnico di Sabbioneta e Andrea Marchini hanno illustrato lo sviluppo dei piani urbanistici della città dagli anni Cinquanta al recente nuovo piano di gestione della città patrimonio dell’Umanità. Del sito UNESCO “Mantova e Sabbioneta” ha relazionato invece Paola Falini, responsabile scientifico del sito, parlando delle strategie e degli strumenti di conservazione  del Paesaggio Urbano Storico con riferimento alla continuità tra città murata storica e paesaggio circostante. Presente al convegno una piccola rappresentanza dell’Associazione Pro Loco, mentre il sindaco Aldo Vincenzi, impossibilitato a partecipare per inderogabili impegni istituzionali, ha inviato una lettera di saluto congratulandosi per lo straordinario evento organizzato da Aachen. Si è inoltre visitata la mostra di fotografie e rilievi allestita negli spazi del RWTH dell’Università di Aquisgrana dal titolo “Sabbioneta – Idealstadt der Renaissance”, che mostra in modo inedito la città di Vespasiano. L’accoglienza squisita da parte dell’Università di Aquisgrana e dell’Istituto Italiano di Cultura di Colonia ha inoltre permesso al gruppo di studiosi un’accurata visita alle due cattedrali delle città.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti