Commenta

Si è spenta Annamaria
Caleffi, dottoressa e
colosso volontariato

oglio-po_ev

Nella foto l’ospedale Oglio Po, dove la dottoressa Caleffi ha operato a lungo

CASALMAGGIORE – Casalmaggiore e l’intero comprensorio Oglio Po piangono la figura di Annamaria Caleffi, per anni dottoressa nel reparto di Medicina Generale dell’ospedale di Vicomoscano. Dopo avere combattuto per oltre dieci anni con una lunga malattia, Annamaria Caleffi, residente a Buzzoletto di Viadana, si è spenta sabato nel primo pomeriggio. Nata nel 1954, Annamaria si era laureata in Medicina e Chirurgia nel novembre 1979 e aveva conseguito vari diplomi in specialità come Igiene e Medicina Preventiva, Cardiologia e Medicina Interna.

Nei reparti di Medicina Generale aveva operato, dal 1980 in avanti, a Viadana, Pavullo nel Frignano, Casalmaggiore, Bozzolo e infine all’ospedale Oglio Po. Professionalmente molto apprezzata, erano riconosciute le sue doti e capacità in particolare nell’ambito delle malattie cardiovascolari. Per sette anni era pure stata insegnante della scuola Infermieri Professionali. Ma di Annamaria tutti ricordano anche lo spirito di servizio verso il prossimo: non a caso ha sempre partecipato al mondo del volontariato, offrendo spesso una mano anche alla Croce Rossa Italiana di Casalmaggiore, dove operava come cardiologa, mentre nel 1999 la stessa Annamaria partecipò alla Missione Arcobaleno voluta dall’Azienda Ospedaliera di Cremona assieme alla Protezione Civile Italiana in aiuto alla popolazione del Kosovo lacerata dalla guerra intestina della ex Jugoslavia. Annamaria lascia un grande vuoto dunque nel mondo medico e del volontariato: lascia il fratello Daniele, il figlio Francesco, le cugine Miriam e Claudia, i parenti e gli amici tutti. Per volontà della defunta e dei suoi famigliari non saranno celebrati funerali.

redazione@oglioponews.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti