Commenta

Cogozzo, furto nel
parcheggio Ipersimply:
tecnologia sofisticata

simply-furto-ev

Nella foto il luogo dove è avvenuto il furto

COGOZZO (VIADANA) – Una nuova tecnica di furto preoccupa i possessori di automobili. Verrebbe da pensare che più si possiede un’auto di ultima generazione più elevato è il rischio. Almeno questa è l’impressione di quel cittadino di Viadana che ha constatato come altri proprietari di macchine come la sua siano già andati a reclamare dal concessionario per un problema analogo.

Giovedì sera, saranno state circa le 18.30, una coppia di Viadana ha parcheggiato la macchina, una vettura di grossa cilindrata di marca tedesca, davanti all’IperSimply di Cogozzo per andare a fare la spesa. Il tempo di girare tra le corsie e provvedere agli acquisti e quando è tornato all’auto ha avuto l’amara e sgradita sorpresa. Qualcuno era riuscito ad aprirgli la macchina, portare via la borsa con tutto quello che vi era contenuto. Non solo documenti, carte di credito e chiavi di casa ma anche e soprattutto una notevole somma di denaro. Ciò che è apparso strano è che non era visibile alcun segno di effrazione, nessun finestrino rotto, nessuna forzatura alle serrature.

Dunque come avevano potuto aprire la portiera e arraffare quanto appoggiato sul sedile? La risposta l’hanno fornita i Carabinieri e lo stesso concessionario. In giro adesso ci sono infatti personaggi in possesso di marchingegni in grado di captare le frequenze dei telecomandi della macchine e aprirle dopo pochi secondi che il proprietario si è allontanato. Ed è quello che è accaduto davanti al Supermercato di Cogozzo ai coniugi di Viadana. A pensarci bene successivamente l’uomo si è ricordato di un particolare che gli ha aperto la mente. Quando è arrivato con la macchina ricorda un personaggio, alto, ben piazzato ed elegantemente vestito che lo ha aiutato a parcheggiare, rimanendo accanto alla vettura per tutto il tempo della manovra. Con molta probabilità l’individuo potrebbe essere quello che poi con perizia e ingegno è riuscito a catturare la frequenza della chiave elettronica aprendogli l’auto e rubandogli la borsa con tutto il prezioso contenuto.

Rosario Pisani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti