Commenta

Libri e musica
a teatro per rinnovare
l’asilo nido comunale

teatro-pagano-ev

Nella foto, il teatro M. Pagano di Canneto sull’Oglio

CANNETO SULL’OGLIO – Unire la musica alla beneficenza, in un periodo in cui il regalo natalizio può diventare un dono per la comunità: ecco perché il Rotary Piadena Oglio Chiese invita tutti nella splendida cornice del teatro M. Pagano di Canneto sull’Oglio, sabato 5 dicembre, per due momenti di particolare interesse con il fine ultimo di offrire fondi all’asilo nido comunale. L’ingresso sarà ad offerta libera, a partire dalle ore 18,00 quando tutti i riflettori saranno puntati per la presentazione del libro “Non chiamatelo Euro”, scritto da Angelo Polimeno, giornalista ed inviato del TG1, edito da Mondadori.

“Sarà l’occasione per fare delle riflessioni sulle tematiche economiche dei nostri giorni – spiega Elisa Gozzi del Rotary -, con uno sguardo sia al territorio e sia con un punto di vista più ampio, dal respiro internazionale”. A seguire, alle ore 21,00, sul palcoscenico sarà protagonista la musica di Elena Troiano, Matteo Giambiasi e The Swingers Big Band. “Si tratta di una storica big band cremonese – illustra Gozzi -, nata da un’idea del M° Nino Donzelli nei primi anni ’80. Dal ’94 la band è diretta dal M° Riccardo Bergonzi e da sempre il repertorio musicale proposto si compone di brani famosi dei giorni nostri e di grande successo. La passione ed il desiderio di promuovere e far ascoltare della buona musica, renderanno magica e ancora più coinvolgente l’atmosfera del teatro, in pieno spirito natalizio”.

“L’idea di questo duplice evento – approfondisce Gozzi – nasce dalla collaborazione del Rotary Club Piadena Oglio Chiese e dell’amministrazione comunale di Canneto sull’Oglio, col desiderio di realizzare concretamente un progetto, a beneficio del territorio e della comunità locale. Infatti il ricavato della serata sarà interamente destinato all’Asilo Nido di Canneto sull’Oglio, per l’acquisto di arredi scolastici idonei per i bimbi che sfruttano la struttura. Quindi perché non unire l’idea di ascoltare della buona musica, ad un gesto di solidarietà? Possiamo fare la differenza, con un piccolo gesto”. Per informazioni e prenotazioni contattare il numero 335-8333604.

Simone Arrighi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti