Commenta

Il Rugby Viadana
rimonta San Donà e
agguanta 3 punti

rugby-viadana_ev

Nella foto un momento del match di Viadana

VIADANA – Parte male Viadana che già all’8’ deve inseguire un San Donà che beneficia di una meta tecnica che Diego Costa trasforma e della superiorità numerica per il cartellino giallo sventolato, forse in modo troppo frettoloso, ad Antonio Denti. I gialloneri provano a risalire il campo, ma faticano e concedono ai veneti la seconda marcatura con il flanker Gianmarco Vian. (0-14). Equilibrio numerico ripristinato solo per pochi istanti perché al 23’ l’arbitro Meconi ravvisa a Du Plessis un placcaggio alto ed il numero 8 viadanese patisce la stessa sorte del compagno di squadra. I veneti possono organizzare altre dieci minuti con un uomo in più che porta il divario, in termini di punti, ad allargarsi ulteriormente con un’altra “pedata” a buon fine dell’apertura biancoceleste. Al 39’ Viadana costruisce una buona opportunità offensiva e per la prima volta si spinge in profondità nella “22” Piave, ma la buona difesa di Erasmus e soci e la poca precisione nella trasmissione dell’ovale, non permette ai padroni di casa di concretizzare la prima vera opportunità per marcare. Il forcing conclusivo dei primi 40 minuti vede i gialloneri percuotere più volte la linea Maginot sandonatese con Antonio Denti, Chris Du Plessis e Gilberto Pavan, ma il muro biancoceleste regge e la prima frazione di gioco si chiude con il parziale di 0-17.

Nel secondo tempo i ragazzi di coach Steyn sembrano avere un piglio differente e premono i veneti con maggiore convinzione che frutta un cartellino giallo al pilone Borean e la meta di Khyam Apperley trasformata da McKinley. Nemmeno il tempo di festeggiare perché San Donà torna ad allargare il solco con l’ex Padrò e con Diego Costa ancora preciso nella ricerca dei due punti supplementari. Ultimo quarto di gara in salita e Viadana che prova ad aumentare i giri del proprio motore cercando di riacciuffare il match nella parte conclusiva. Il tentativo di rimonta chiama in causa principalmente il pacchetto di mischia con tre maul decisive che portano Caila e due volte Delnevo a ricucire il gap e portarsi sul 24 a 24. Il tentativo di sorpasso si traduce in McKinley che, dalla piazzola da posizione defilata sulla destra e dalla distanza, prova a trasformare la meta, ma il calcio risulta corto e l’urlo di gioia da parte dello Zaffanella non può liberarsi completamente.

RUGBY VIADANA 1970 vs LAFERT SAN DONA’: 24 – 24 (pt: 0-17)

Marcatori: p.t.: 8’ m. tec (San Donà) tr. D. Costa, 16’ m. Gm Vian tr. D. Costa, 32’ cp D. Costa; s.t.: 46’ m. Khyam Apperley tr. McKinley, 55’ m. Padrò tr. D. Costa, 70’ m. Caila, 75’ m. Delnevo tr. McKinley, 80’ m. Delnevo.

Rugby Viadana 1970: Keanu Apperley; Gabbianelli (64’ Lombardo), Manganiello, Pavan, Amadasi; McKinley (cap), Khyam Apperley; Du Plessis, Moreschi (53’ Caila) Delnevo; Gerosa (75’ Krumov), Orlandi; Irving (67’ Cavallero), Scalvi, Antonio Denti ( 65’ Cafaro, 76’ Marchini),
A disp.: Cafaro, Cavallero, Marchini, Krumov, Caila, Gregorio, Lombardo, Gennari. all. Steyn

Lafert San Donà: Bortolussi; Bona, Iovu, Bertetti, Schiabel; R. Costa, Patelli (cap); Padrò (71’ Borean, 78’ Bacchin), Gm Vian, Catelan (77’ Cendron); Erasmus, Koroi; Michelini (53’ Dal Sie), Manfredi, Borean (54’ Coletti).
A disp.: G. Vian, Dal Sie, Cendron, D. Costa, Reeves, Mortali, Bacchin, Coletti. all. Ansell
arb. Meconi di Roma
g.d.l.  Trentin e Borraccetti
quarto uomo: Poggipollini

Cartellini: 8’ Antonio Denti (G), 23’ Du Plessis (G),  44’ Borean (G), 67’ Coletti, 75’ Gm Vian (G)
Man of the match: Steve Bortolussi
Calciatori: Mckinley 2 su 4 (4 pt), (Rugby Viadana 1970),  D. Costa 4 su 5 (9 pt) (San Donà);

Note: campo in ottime condizioni, giornata fresca. Spettatori: 1.000 circa. L’ingresso in campo dei giocatori è accompagnato dallo striscione “Diventa il tuo atleta preferito”, nell’ambito della campagna “Coni Ragazzi: alleniamoli a crescere bene”. Punti conquistati in classifica: Viadana 1970  3, San Donà  2.

SPAZIO INTERVISTE

Greg Sinclair: “Probabilmente la vittoria nel Trofeo Eccellenza a San Donà di Piave ha tolto un po’ di concentrazione alla squadra, già nel riscaldamento l’atteggiamento non è sembrato ottimale. Durante l’intervallo abbiamo ritrovato la giusta attitudine, ma credo che anche il possesso e la gestione tattica al piede non siano stati incisivi durante tutto il corso del match”.

Alessandro Soragna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti