Commenta

Collare d’oro del
Coni: Farina premiato
da Renzi e Malagò

farina-collare-oro_ev

Nella foto Farina con alcuni giovani dell’Eridanea e il collare d’oro del Coni

CASALMAGGIORE/ROMA – C’è pure un casalese tra i 162 atleti in tutta Italia premiati con la massima onorificenza sportiva attribuita dal Comitato Olimpico Italiano, ossia il collare d’oro. Il premio è andato infatti a Gianluca Farina, già allenatore federale per la Nazionale e attualmente coach per la Canottieri Eridanea, ma soprattutto vincitore della prima medaglia d’oro olimpica per la provincia di Cremona, nel canottaggio con il quattro di coppia, a Seoul nel 1988.

In particolare oltre ai campioni del 2015, tra i quali spiccano la tennista Flavia Pennetta, il ciclista Fabio Aru e il nuotatore Gregorio Paltrinieri, sono stati premiati anche atleti olimpionici che, prima del 1995, non avevano ricevuto questo riconoscimento. Tra questi, appunto, pure Gianluca Farina, oltre a colossi come Livio Berruti, Maurizio Damilano (atletica leggera), Giovanni Benvenuti (pugilato), Klaus Dibiasi (tuffi), Gustavo Thoeni (sci alpino), Aldo Montano (scherma), Sara Simeoni (atletica leggera), Patrizio Oliva (pugilato), Giuseppe e Carmine Abbagnale (canottaggio), Daniele Masala (pentathlon moderno), Gelindo Bordin (atletica leggera), Dorina Vaccaroni (scherma). La cerimonia, trasmessa sia da RaiSport che da Sky Sport, si è tenuta a Roma martedì mattina presso la Sala delle Armi, alla presenza del premier Matteo Renzi, del presidente del Coni Giovanni Malagò e del presidente del Comitato Paralimpico Italiano Luca Pancalli.

Giovanni Gardani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti