Commenta

Alienazioni Provincia
In vendita c’è anche
caserma Casalmaggiore

caserma-carabinieri-casalmaggiore_ev

Nella foto la caserma dei carabinieri di Casalmaggiore

CREMONA/CASALMAGGIORE – Quattro nuovi immobili di proprietà dell’amministrazione provinciale potrebbero essere venduti a breve: lo hanno annunciato il presidente della Provincia Carlo Vezzini e il consigliere Davide Viola, che si occupa del Fondo Eridano. La vera novità è che, grazie all’istituzione di un fondo locazioni passive da parte dell’Invimit (la società del ministero del Tesoro che si occupa della gestione del patrimonio immobiliare italiano), lo Stato potrà acquistare gli immobili provinciali che attualmente sono dati in locazioni allo stato per lo svolgimento di funzioni governative. Si tratta quindi, per il territorio cremonese, della parte di Palazzo Tinti Pallavicino (la sede principale della Provincia) in cui è collocata la Prefettura, del palazzo che ospita il Tribunale, della caserma dei Carabinieri di Cremona e di quella di Casalmaggiore.

Tutte strutture che potrebbero quindi essere alienate allo Stato. “Si sono già fatte alcune riunioni, per valutarne la vendita” ha sottolineato Viola, evidenziando che “gli introiti derivati rappresenterebbero una ventata di ossigeno per l’amministrazione, anche se si tratterebbe solo di una piccola parte rispetto alle necessità economiche dell’ente”. Gli uffici dell’amministrazione, intanto, continuano a portare avanti anche i tentativi di alienazione – siamo ormai al terzo – dell’ex sanatorio di Toscolano Maderno, oltre che delle quote di Autostrade Centropadane, per cui però la prima gara è andata deserta.

Laura Bosio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti